Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 06:07

Tornano la Garibaldi e la fregata Espero

Le due unità della Marina Militare arriveranno a Taranto domani mattina al termine della loro partecipazione all'Operazione Leonte. Resta ancora in Libano, invece, la nave anfibia San Marco
BARI - Giungeranno nella mattinata di domani, 19 ottobre, in porto a Taranto la portaerei Garibaldi e la fregata Espero, al termine della loro partecipazione all'Operazione Leonte nelle acque libanesi.
Lo fa sapere la Marina Militare in un comunicato in cui si annuncia anche che a ricevere le unità sarà il Comandante in Capo della Squadra Navale, Ammiraglio di Squadra Bruno Branciforte.
«Nave Garibaldi - continua il comunicato - ha assicurato le funzioni di sede di comando del Gruppo Navale Italiano che, alla guida dell'Ammiraglio di Divisone Giuseppe De Giorgi, ha realizzato lo sbarco ed il supporto logistico-sanitario di circa 1000 uomini e 156 mezzi. Dall'8 settembre poi, dalla nave italiana sono state dirette anche le operazioni di controllo e sorveglianza delle acque libanesi condotte da una forza navale internazionale, Maritime Task Force 425, che ha permesso la rimozione del blocco navale israeliano e contribuito così alla ripresa economica del Libano e al recupero delle condizioni di normalità per la popolazione civile. Per tale motivo, il Ministro della Difesa libanese, Elias El Murr, ha concesso all'Ammiraglio De Giorgi la Medaglia d'Argento di merito militare libanese».
«La Task Force 425, al comando dell'Ammiraglio De Giorgi, costituita da unità italiane, inglesi, greche e francesi - conclude la Marina - ha effettuato oltre 1000 identificazioni di navi mercantili in transito nella zona, delle quali 337 sono successivamente entrate nei porti libanesi. La Marina Militare continua ad essere presente in area con i circa 800 Fucilieri di Marina del Reggimento San Marco e con la nave anfibia San Marco che garantisce il supporto logistico e sanitario al contingente nazionale operante a terra».
m.i.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione