Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 20:56

Anas apre al traffico 4 nuovi km di SS «Bradanica»

Il tracciato della statale attraversa il territorio del comune di Spinazzola, in provincia di Bari. La nuova opera si inserisce nell'itinerario Foggia-Candela-Matera
POTENZA - Un altro importante passo in avanti per lo sviluppo dei collegamenti stradali in Basilicata. L'Anas ha aperto oggi al traffico un nuovo tratto di circa 4 km della strada statale 655 «Bradanica», il cui tracciato attraversa il territorio del comune di Spinazzola, in provincia di Bari.
La nuova opera si inserisce nell'itinerario Foggia-Candela-Matera, fondamentale per i collegamenti stradali lungo il confine regionale di Puglia e Basilicata e contribuisce al potenziamento della rete infrastrutturale dell'area materana e della zona industriale di Melfi. La statale 655 «Bradanica» rientra nel più ampio itinerario interregionale Bradanico-Salentino che, partendo da Foggia punta verso sud e raggiunge Candela, collegandosi in questo modo direttamente all'autostrada A16 Napoli-Canosa, e il confine regionale tra Puglia e Basilicata e da lì prosegue verso Matera, dopo aver toccato l'area industriale melfitana di San Nicola (Fiat-Sata) e i territori di Lavello, Spinazzola, Palazzo San Gervasio, Gravina ed Irsina e dopo essersi allacciata alla statale 7, tronco Ferrandina-Matera. L'itinerario prosegue poi in Puglia, aggirando Taranto e raggiungendo Lecce.
Il tratto oggi aperto al traffico è il 2° stralcio del lotto «del Capo Posto» (2° tronco 3° lotto), che va dalla ex strada statale 168 alla ex strada statale 169 e si estende dal km 81,776 al km 85,600 della statale «Bradanica».
I lavori hanno previsto la realizzazione di importanti opere, tra cui: 6 cavalcavia del tipo a tre luci (luce 40-44 metri); 2 ponti di luce di 10 metri; 2 ponticelli di luce di 6 metri; 4 tombini scatolari di luce di 3 x 2 metri.
Le caratteristiche dell'asse stradale prevedono una sezione trasversale della larghezza di 10,50 metri, divisa in 2 corsie, una per ogni senso di marcia, da 3,75 metri di larghezza, affiancate da banchine laterali pavimentate larghe 1,50 metri e da arginelli erbosi di 0,75 metri.
Per assicurare i collegamenti con la viabilità locale e la continuità di accesso ai fondi agricoli circostanti, sono stati realizzati, oltre alla Variante della strada provinciale 232 «di Venosa» ex strada statale 168, 4 strade di attraversamento e 7 tratti di strade di servizio, per una lunghezza complessiva di 2,530 km.
Il costo complessivo dell'opera ammonta a circa 9,545 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione