Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 05:27

Oria - Sfondano porta e picchiano coppia

Due fratelli hanno fatto irruzione e malmenato la ex moglie del più grande dei due, tentando anche di strangolare il nuovo compagno della donna che dormiva in casa
BRINDISI - Due fratelli, di 27 e di 23 anni, hanno fatto irruzione la notte scorsa in una abitazione e hanno aggredito e malmenato la ex moglie del più grande dei due, tentando anche di strangolare il nuovo compagno della donna. L' episodio è avvenuto ad Oria, nel brindisino. I due, in piena notte, hanno sfondato la porta di ingresso dell' abitazione e hanno aggredito con calci e pugni la donna, una 27enne nativa di Mesagne (Brindisi), scagliandosi poi con violenza contro l'attuale compagno, un napoletano. Quest'ultimo ha tentato invano di rifugiarsi nel bagno, ma i due fratelli hanno sfondato la porta e, dopo aver divelto la corda in acciaio della doccia, hanno tentato di strangolarlo, trascinandolo successivamente in strada dove l'uomo è stato colpito con un bastone.

L'aggressione è stata interrotta dall'arrivo di pattuglie dei carabinieri di Francavilla Fontana e della stazione di Oria allertati da una telefonata anonima giunta al 112. I due aggressori, fuggiti all'arrivo delle auto dei carabinieri, sono stati rintracciati alcune ore dopo e arrestati con le accuse di tentativo di omicidio, lesioni personali e violazione di domicilio. L'ex marito della donna, da poco uscito dal carcere, non aveva accettato la fine della relazione dalla quale sono nati due bambini, di cinque e otto anni. La donna e il suo nuovo compagno guariranno entrambi in una quindicina di giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione