Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 11:51

A Bari è riesplosa la guerra tra clan

Antonio Chiarolla è stato ammazzato in strada da un killer che gli ha sparato con una pistola di grosso calibro. Ad agosto, nello stesso quartiere Libertà, ci sono stati altri due omicidi
BARI - Un pregiudicato barese, Antonio Chiarolla, di 38 anni, è stato ucciso stasera in un agguato compiuto con colpi di pistola nel quartiere Libertà di Bari, controllato dal clan mafioso degli Strisciuglio, egemone in molti quartieri cittadini.
L'omicidio è stato compiuto davanti al circolo ricreativo del Psdi di via Trevisani. Sul posto sono accorsi carabinieri del reparto operativo e agenti della squadra mobile. La vittima - a quanto si è saputo - è stata colpita ripetutamente e da distanza ravvicinata alla testa, con colpi di pistola di grosso calibro sparati da almeno un killer, poi fuggito probabilmente a bordo di una moto guidata da un complice.
Nel rione Libertà di Bari il 22 agosto scorso fu ucciso Vito Santoro, pregiudicato di 42 anni; quattro giorni più tardi fu assassinato nel rione di Bari-Palese il pregiudicato ventunenne Antonio Giuliani. Secondo fonti inquirenti, questi ultimi due omicidi potrebbero essere maturati nell'ambito della guerra tra clan mafiosi riesplosa nell' estate scorsa in città, dopo un periodo di calma apparente.
Sempre in agosto, oltre ai due omicidi, fu compiuto un attentato intimidatorio con colpi di pistola sparati contro un negozio del rione San Girolamo, roccaforte degli Strisciuglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione