Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:20

Signs 2006, incontro d'«arti» a Bari

Esposte presso il Castello Svevo, nella splendida cornice delle creazioni di alta gioielleria di Mossa, acqueforti e litografie di Pablo Picasso. Ingresso gratuito domenica 8 ottobre
toro PicassoBARI - Un appuntamento ormai diventato quasi abituale ed alla terza edizione è Signs 2006, un incontro di «arti» che i gioiellieri Mossa regalano a Bari e che quest'anno vedrà esposte, nella splendida cornice delle creazioni di alta gioielleria, acqueforti e litografie di Pablo Picasso, così come lo scorso anno ci furono le incisioni di Chagall.
La mostra organizzata in collaborazione con la Fondazione Stelline di Milano sarà all'interno del Castello Svevo fino al 15 novembre, nelle sale «Bona Sforza» ed «Angioina», e nel primo fine settimana dopo l'inaugurazione (il 7 ed 8 ottobre) l'ingresso sarà gratuito per tutti i visitatori.

«Questa terza edizione di Signs - sottolinea Viviana Mossa, responsabile per la comunicazione dell'azienda di famiglia - testimonia come per noi il gusto del bello non sia mai prigioniero di una visione personale, edonostica e materiale, ma assume dimensioni e significati più alti e diversi che si concretizzano nella ricerca di un impegno sociale e culturale per tutti».

Le acqueforti e le litografie esposte al Castello Svevo sono il risultato di una selezione dai volumi illustrati del famoso pittore spagnolo, tra cui «Le metamorfosi di Ovidio», la «Storia naturale» di Buffon, «Il capolavoro sconosciuto» di Honoré de Balzac. Alle opere picassiane si aggiungono in tutto il loro splendore di gemme alcuni esempi delle nuove collezioni di Mossa gioiellieri e in particolare due linee: «Grace» ispirata agli anni '50 e alla classe della mitica principessa di Monaco, e «Audrey» in onore dell'indimenticata Hepburn di Vacanze Romane icona d'eleganza insuperabile nella sua semplicità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione