Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 12:34

«Un reverente pensiero al sacrificio dei carabinieri»

Così il ministro della Difesa, Arturo Parisi, ha rivolto il suo saluto al 17° raduno nazionale dell'Associazione Nazionale Carabinieri che quest'anno s'è svolto a Bari. Sul lungomare la sfilata di 15.000 radunisti provenienti da tutta Italia e dalle sezioni estere. Presente anche il capo di stato maggiore della Difesa, amm.Giampaolo Di Paola
BARI - «Un reverente pensiero ai tanti militari dell'Arma che, in pace ed in guerra, hanno tenuto fede ai propri compiti, pagando spesso con la vita l'adesione al dovere. Il loro sacrificio non è stato inutile e non sarà mai dimenticato». Così il ministro della Difesa, Arturo Parisi, ha rivolto il suo saluto al 17° raduno nazionale dell'Associazione Nazionale Carabinieri che quest'anno s'è svolto a Bari.
Parisi partecipa alla cerimonia finale del raduno che si conclude stamattina con la sfilata di 15.000 radunisti provenienti da tutta Italia e dalle sezioni estere sul lungomare di Bari. Per la manifestazione sono a Bari circa 40.000 degli iscritti all'associazione.
In un messaggio diffuso in occasione dell'evento, Parisi esprime «sentimenti sinceri di apprezzamento per l'impegno quotidiano dell'Associazione e per la manifestazione di amor di patria e di impegno civile che vi accingete a rinnovare nel solco di una consolidata tradizione». «L'Arma dei Carabinieri - ha detto ancora - rappresenta la determinazione delle istituzioni nella difesa del diritto». «Con la sua presenza diffusa - ha proseguito - va il segno tangibile dell'autorità dello Stato che si pone al servizio di moderni principi di libertà, uguaglianza e solidarietà, sanciti dal nostro dettato costituzionale e consapevolmente condivisi dai cittadini».
Alla cerimonia hanno assistito anche il capo di stato maggiore della Difesa, amm.Giampaolo Di Paola, il comandante generale dell'Arma, Gianfrancesco Siazzu, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, il presidente del consiglio regionale, Pietro Pepe, il sindaco di Bari, Michele Emiliano, e numerose altre autorità civili e militari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione