Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 15:04

Riscuote pizzo: preso in flagrante

Un pregiudicato brindisino di 30 anni, Fabrizio D'Amato, ritenuto affiliato alla Sacra corona unita salentina, è stato arrestato dalla polizia a Lecce per estorsione aggravata
LECCE - Un pregiudicato brindisino di 30 anni, Fabrizio D'Amato, ritenuto affiliato alla Sacra corona unita salentina, è stato arrestato dalla polizia a Lecce per estorsione aggravata con modalità mafiose. L'uomo è stato colto il flagrante nei pressi di un bar di Lecce mentre ritirava da un noto imprenditore che opera nel settore dell' igiene ambientale una busta con 3.000 euro.
Secondo l'accusa, inizialmente D'Amato avrebbe preteso dall'imprenditore un pizzo di 30.000 euro. La richiesta sarebbe poi stata ridotta a 20.000 da consegnare in due trance. Poichè l'imprenditore aveva risposto di non disporre comunque della somma, i due si erano accordati per un versamento di 3.000 euro e avevano preso appuntamento dinanzi al bar dove è intervenuta la polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione