Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 12:01

Brindisi - Import di tartarughe protette

Cinque esemplari di testugini sono state scoperte in una scatola di cartone in un'auto, l'autista proveniva dall'Albania. Le tartarughe europee sono protette in base alla Cites
BRINDISI - I militari di Brindisi della Guardia di Finanza, in collaborazione con i funzionari della Dogana, hanno sequestrato cinque tartarughe della specie Testudo Hermanni, le comuni tartarughe terrestri, specie protetta, insieme con le altre due specie europee di tartarughe terrestri (Testudo graeca e Testudo marginata), dalla 'Cites' (Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione). I cinque esemplari sono stati scoperti in una scatola di cartone a bordo della Polo Volkswagen di un trentenne originario della provincia di Salerno.
L'uomo era appena sbarcato con la propria automobile, nel porto di Brindisi, dalla motonave 'Alexandros', proveniente dall'Albania, ed è stato denunciato in stato di libertà per violazione della Cites; le cinque tartarughe sono stata affidate alla Polizia Faunistica. Sono in corso indagini per stabilire se esista un traffico di queste specie tra l'Albania e l'Italia.

Le testuggini europee sono protette in base alla Cites, che ha istituito nel 1973 un servizio per salvaguardare in tutto il mondo le specie minacciate di estinzione e controllarne lo sfruttamento commerciale. Delle testuggini europee è vietato l'acquisto, l'offerta di acquisto, l'acquisizione in qualunque forma a fini commerciali, l'esposizione in pubblico per fini commerciali, l'uso a scopo di lucro e l'alienazione, la detenzione, l'offerta o il trasporto a fini di alienazione. Sono ammessi l'acquisto e la vendita dei soli esemplari dotati di un certificato rilasciato dal Servizio Cites.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione