Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 03:41

Trovato e arrestato lo spedizioniere foggiano scomparso

Avrebbe simulato il rapimento. Era in difficoltà economiche e non c'è più traccia del carico del camion che conduceva, il cui valore complessivo si aggirava sui 500mila euro
FOGGIA - È stato arrestato dai carabinieri per appropriazione indebita e simulazione di reato, Emilio Ivan D'Amato, lo spedizioniere 33enne di Foggia scomparso tre giorni fa e ritrovato stamattina.
L'uomo, secondo la ricostruzione dei fatti resa nota dal comandante della compagnia dei carabinieri di Foggia, capitano Giuseppe Adinolfi, avrebbe simulato una rapina perchè era in difficoltà economiche: doveva, infatti, estinguere un debito cospicuo. Nessuna traccia, fino a questo momento, della merce che si trovava sul suo furgone, trovato completamente bruciato nelle campagne di Cerignola. La merce aveva un valore complessivo di circa 500mila euro.
L'ordinanza di custodia cautelare a carico di D'Amato è stata emessa dal gip del Tribunale di Foggia su richiesta del pm Lidia Giorgio, al termine di un lungo interrogatorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione