Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 22:49

Il presidente Prodi a Bari Finanziaria da 30mila mld

La conferma della Manovra all'inaugurazione della 70ª edizione della Fiera del Levante: «La finanziaria perseguire simultaneamente obiettivi di sviluppo, risanamento ed equità» • Puglia e Basilicata nella maxi missione commerciale in Cina • Il presidente della Regione, Vendola: la Puglia punta su fonti di energia rinnovabile • Il sindaco Emiliano: Accoglieremo 100 bambini vittime della guerra
Fiera del Levante BARI - Il presidente del Consiglio, Romano Prodi, inaugurando la 70ª edizione della Fiera del Levante ha confermato che la Finanziaria sarà di 30 mld di euro «equamente ripartiti tra risanamento e sviluppo». Il presidente del Consiglio parla dal palco della Fiera del Levante di Bari, assicurando che l'Italia rispetterà i parametri di Maastricht e il nostro Paese riuscirà a tenere sotto il 3% il rapporto deficit/pil entro il 2007.

«La legge finanziaria che in queste settimane è in corso di elaborazione conferma in modo preciso il nostro orientamento di perseguire simultaneamente obiettivi di sviluppo, risanamento ed equità», ha ribadito Prodi nel discorso inaugurale della Fiera del Levante di Bari.
Il premier ha ricordato che «bisogna riequilibrare i conti pubblici non tanto perchè lo richiede l'Unione europea, ma - ha affermato - dobbiamo farlo per noi, per il nostro Paese, per approfittare della fase positiva che caratterizza il ciclo economico». «Agire con tempestività - ha spiegato - consente inoltre di estendere i benefici dell'azione di risanamento su un arco temporale più lungo, massimizzando così gli sforzi. Gli obiettivi quantitativi e il percorso il governo li aveva già indicati nel Dpef».
Prodi ha quindi ripetuto che è obiettivo del governo perseguire insieme sviluppo, risanamento ed equità. «Questi obiettivi - ha affermato - sono inseparabili non solo per una esplicita scelta politica ma anche perchè in molti casi una stessa azione ne persegue più di uno. Il contrasto all'evasione fiscale, ad esempio, contribuisce non solo al riequilibrio finanziario, ma ridà equità al sistema. Lo stesso processo di risanamento, nel momento in cui elimina gli sprechi, libera risorse e favorisce sviluppo e crescita».
Il capo del governo ha quindi confermato che l'importo della legge finanziaria sarà di 30 miliardi di euro, «in linea di massima - ha detto - equamente ripartiti tra risanamento e sviluppo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione