Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 20:17

Fiera - Vendola: Puglia punta su fonti energia rinnovabile

Il presidente della Regione ha approfittato del suo discorso alla inaugurazione della campionaria per indicare le linee della politica energetica pugliese. A Prodi chiede: più infrastrutture per i trasporti
BARI - «In Puglia sta crescendo impetuosamente, dentro uno sforzo rigoroso di programmazione, il parco dell'industria energetica: già oggi produciamo il doppio dell'energia che consumiamo e noi vogliamo fare molto di più. Ma puntiamo sulle energie rinnovabili, su una linea di progressiva riduzione del carbone, scommettendo con coraggio su eolico e solare e in prospettiva sull'idrogeno verde, non rinunciando a costruire una politica del risparmio energetico ma puntando strategicamente sul rapporto tra energia, innovazione e democrazia». Il presidente della Regione Puglia Niki Vendola ha approfittato del suo discorso alla giornata inaugurale della Fiera del Levante per indicare le linee della politica energetica pugliese. Vendola ha detto di riferirsi al destino produttivo di Brindisi «perchè non si può più immaginare che impianti industriali di alcun tipo possano essere costruiti senza validazione scientifica, senza valutazione ambientale, senza consenso democratico. Ma noi non siamo il partito del no - ha aggiunto Vendola dichiarandosi non contrario - al progetto di costruire la più grande centrale fotovoltaico-solare del mondo magari nell'area del petrolchimico brindisino», una ipotesi giudicata favorevolmente dal presidente della Regione Puglia. «Come diciamo sì ad un governo del ciclo dei rifiuti - ha proseguito - che faccia del recupero di materie della raccolta differenziata spinta un'opzione anche culturalmente alternativa al mix micidiale di discariche, inceneritori e criminalità».

«PER UNITA' OCCORRE NUOVA MOBILITA' RISTRUTTURARE TRASPORTO FERROVIARIO E AEREO, PORTI, INTERMODALITA'»
Per costruire l'unità del Mediterraneo resta centrale l'obiettivo «di una nuova mobilità, attraverso una gigantesca ristrutturazione del trasporto ferroviario, una implementazione strategica del trasporto aereo, la riorganizzazione e l'irrobustimento tecnologico e funzionale del sistema portuale, una costellazione di progetti mirati sull'intermodalità». Su questo il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, chiede che il governo «faccia con determinazione la propria parte».
Lo ha detto intervenendo poco fa alla cerimonia di inaugurazione della Fiera del Levante, alla presenza del presidente del Consiglio dei ministri, Romano Prodi.
«Non è in gioco - ha detto Vendola - solo la modernizzazione di un pezzo grande d'Italia, ma è in gioco la tenuta del sistema-Paese dinanzi alle sfide dei mercati globali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione