Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 07:46

A Bari due premier dell'Est

Il presidente Luigi Lobuono: per l'inaugurazione della Fiera del Levante, sabato, con il presidente Prodi i primi ministri Berisha (Albania) e Dodik (Repubblica serba di Bosnia - Erzegovina). Dalla Regione Puglia 25 milioni
Luigi Lobuono, Presidente della Fiera del Levante BARI - «Una fiera mai come quest'anno piena di espositori, e sabato all'inaugurazione con il presidente del Consiglio Prodi, saranno presenti anche due premier, i primi ministro albanese Sali Berisha, e della Repubblica di Srpska (la Repubblica serba di Bosnia-Erzegovina), Mirolad Dodik, e la loro presenza, con altri ministri ed autorità al seguito, è un dato importantissimo di quello che l'ente Fiera è riuscito a fare, con la collaborazione della Regione Puglia, nell'area dei Balcani e del sud-est europeo». Lo ha affermato Luigi Lobuono presidente della Fiera del Levante, presentando la 70ª edizione della rassegna alla vigilia della sua inaugurazione alla quale interverrà, sabato, il presidente del Consiglio Romano Prodi.
«Settanta anni sono quelli che sono passati portando avanti la nostra imprenditoria, le nostre imprese, sopratutto pugliesi e del mezzogiorno d'Italia - ha aggiunto Lobuono -: il risultato è quello di avere una fiera che forse non dimostra 70 anni, e per questo noi ci siamo battuti in questi anni per portare avanti un progetto di ristrutturazione globale e strutturale di tutto il quartiere fieristico. Finalmente, oltre ai 15 mln di euro della Finanziaria 2002, destinati alla mobilità, che sono già nella nostra disponibilità e pronti per essere cantierizzati, è di questi giorni la notizia che la Regione Puglia ha deliberato un finanziamento di 25 mln per iniziare una prima trance di ristrutturazione». «Il quartiere fieristico, che ha bisogno di essere riconsiderato competitivo ed aggressivo sui mercati - ha rilevato ancora il presidente dell'ente fiera barese - con questi finanziamenti, cui si aggiungeranno certamente quelli di Provincia, Comune e Camera di Commercio di Bari che sono i soci fondatori, si stanno creando le condizioni per una fiera sempre più moderna. Il progetto che noi abbiamo pronto, e che è stato realizzato nel 2002, prevede un investimento complessivo, a termine dei lavori, all'epoca stimato in circa 180-200 mld di vecchie lire. Questo primo finanziamento - ha concluso - è già un ottimo inizio perché consentirà di ristrutturare e ammodernare i padiglioni esistenti, crearne di nuovi e, soprattutto, creare un collegamento fra i vari padiglioni in modo da ottenere almeno 75-80mila quadri continui».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione