Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:18

Gravina - Il "Georadar" sui terreni del padre

Polizia al lavoro con un'apparecchiatura elettronica, alla ricerca di possibili tracce di Salvatore e Francesco Pappalardi, i due bambini scomparsi dal 5 giugno scorso. Filippo Pappalardi - ha ricevuto un'informazione di garanzia dalla Procura di Bari per "sequestro di persona" e le sue abitazioni ed i suoi mezzi mercoledì sono stati perquisiti. Il suo legale: ricerche daranno esito negativo, il mio cliente è convinto che i figi siano vivi
Francesco e Salvatore Pappalardi i due fratellini scomparsi a Gravina il 5 giugno 2005 GRAVINA IN PUGLIA (Bari) - Ispezioni su cinque appezzamenti di terreno che sono nella disponibilità di Filippo Pappalardi sono in corso alla periferia di Gravina in Puglia. I controlli sono stati disposti dal Procuratore della Repubblica di Bari, Emilio Marzano, che ipotizza nei confronti di Pappalardi il reato di sequestro di persona per la scomparsa dei due suoi figli che mancano da casa dal 5 giugno scorso.
Sui terreni, che si estendono per diversi ettari, la Polizia sta utilizzando l'apparecchiatura "Georadar" che rileva le variazioni di densità del terreno fino ad una profondità di 50-60 cm. I controlli sono quindi finalizzati a verificare se sotto il terreno vi siano eventuali tracce di Salvatore e Francesco Pappalardi.

CONTROLLATO IL LUOGO DI LAVORO DEL PADRE
Il deposito di carburante della ditta per cui lavora Filippo Pappalardi, l'autocisterna con cui lavora l'uomo, e la cisterna interrata del deposito sono stati controllati dalla polizia nell'ambito delle indagini sulla scomparsa di Francesco e Salvatore Pappalardi, i fratellini che mancano dalla loro casa di Gravina in Puglia dal 5 giugno scorso.
Durante le ispezioni - a quanto si è saputo - non è stato trovato alcun elemento utile alle indagini. Negativo, almeno finora, anche l'esito delle perlustrazioni finora compiute sui cinque terreni riconducibili a Pappalardi, che da stamattina sono passati al setaccio con un georadar. Questi ultimi controlli riprenderanno domattina.
Gli accertamenti sono stati disposti dal procuratore della Repubblica di Bari, Emilio Marzano, che con il sostituto Lupo (in ferie da alcuni giorni), ipotizza nei confronti di Pappalardi il reato di sequestro di persona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione