Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 20:51

12 milioni per curare il dissesto idrogeologico in Puglia

Complessivamente il governo ha stanziato 180 milioni di euro per tutte le regioni, di cui una metà sarà versata direttamente alle regioni e l'altra ai Comuni
BARI - Incontro oggi al Ministero dell'Ambiente tra l'assessore alle Opere pubbliche Onofrio Introna e il direttore generale Mauro Luciani. L'appuntamento, cui hanno partecipato i tecnici dell'assessorato e il segretario dell'Autorità di Bacino Castorani, era finalizzato a quantificare le somme finanziate dal governo per la difesa del suolo e per le riparazioni del dissesto idrogeologico previste dalla legge Finanziaria 2006. Complessivamente il governo ha stanziato 180 milioni di euro per tutte le regioni, di cui una metà sarà versata direttamente alle regioni e l'altra ai Comuni, previa verifica da parte delle Regioni. «Alla Puglia - conferma Introna - andranno 12 milioni di euro: 6 alla regione e 6 ai Comuni. Adesso è necessario stabilire la lista delle priorità per una graduatoria delle richieste. Entro 15 giorni i tecnici dell'Assessorato, dell'Autorità di Bacino di concerto con Ministero e Comuni lavoreranno per stilare una prima graduatoria delle richieste». I progetti che riceveranno la priorità dovranno sanare effettive e gravi urgenze ambientali e mitigare il rischio idrogeologico. A margine della seduta tecnica Introna ha incontrato il sottosegretario all'Ambiente Laura Marchetti, con la quale è stata avviata una collaborazione sui temi di competenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione