Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 22:48

Bari - Ultimi preparativi per la Fiera del Levante

Sabato 9 settembre l'inaugurazione della Campionaria, con il presidente del Consiglio Romano Prodi, il vicepresidente del Consiglio Massimo D'Alema, e i ministri dell'Economia, Padoa Schioppa, delle Infrastrutture, Di Pietro, e delle Politiche agricole, De Castro. La mattina del 14 settembre la visita del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Padiglioni aperti fino al 17 settembre. Fra i Paesi espositori, debutto in veste ufficiale di Cuba e Guadalupe
Fiera del Levante BARI - Si avvicina la "nove giorni" della Fiera del Levante (dal 9 al 17 settembre). Da 70 anni (la prima edizione risale al 1930), l'appuntamento, fiore all'occhiello del capoluogo pugliese, si rinnova puntualmente, dopo la pausa estiva e a poche settimane dal varo della manovra Finanziaria, e catalizza l'attenzione di Istituzioni, media, tessuto produttivo e consumatori finali, a livello nazionale e internazionale.
Il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, nel primo anno del suo mandato, ha inteso sottolineare con la propria visita al quartiere fieristico, in programma la mattina del 14, l'importante ruolo rivestito dalla rassegna barese.
Come tradizione, invece, il discorso d'apertura della Campionaria sarà affidato al presidente del Consiglio, Romano Prodi. «Ci aspettiamo molto dal suo intervento», ha sottolineato il presidente della Fiera, Luigi Lobuono. «Presumibilmente - ha aggiunto - dedicherà grande spazio ai temi del Mezzogiorno e del rilancio del Paese, cari da sempre al nostro Ente, radicato nel territorio ma rivolto anche al resto del Paese e all'estero».
Su queste questioni interverranno anche il vicepresidente del Consiglio D'Alema, e i ministri dell'Economia, Padoa Schioppa, delle Infrastrutture, Di Pietro, e delle Politiche agricole, De Castro.

Nel quartiere fieristico (circa 300 mila metri quadri) , intanto, fervono i preparativi perché il giorno dell'inaugurazione sia tutto pronto.

Edil Levante Abitare, il salone di materiali, attrezzature e impianti per la casa (superficie di oltre 10.000 mq interni, nei padiglioni 19-34, e 20.000 mq in esterni, nei piazzali 47 e 47 ovest), ha in serbo una serie di novità. Quest'anno, avrà un occhio di riguardo per l'inconfondibile design italiano. Ampio spazio darà alla «bioedilizia» (termine con cui si esprime una nuova sensibilità e un nuovo business per il contenimento dei consumi energetici e per tecnologie sempre più efficaci e a misura d'uomo), e alla «domotica», la tecnologia per l'abitazione del futuro, intelligente e automatizzata.

Accanto ad Edil Levante Abitare, il Salone dell'Arredamento: oltre 30.000 metri quadri di esposizione (padiglioni 3-4-9-10-11-18-20) per il più grande salone specializzato del Mediterraneo, cui partecipano le principali case produttrici di mobili e complementi d'arredo. È rivolto, oltre che a clienti italiani dai sempre più numerosi compratori provenienti dei Paesi balcanici e mediterranei. Prevista, quest'anno, un'Area Eventi che ospiterà esposizioni e manifestazioni di grande interesse, ad esempio quella su Eero Saarinen, architetto americano di origine finlandese, maestro del «forniture design».

Agrimed è il salone dedicato alla natura e alle sue ricchezze. Su una superficie di circa 8.000 metri quadri, nell'Area 86-89 della Fiera, la rassegna, principale evento di questo tipo nel Centro-Sud, espone i prodotti agroalimentari tipici (soprattutto Doc, Dop, Igp, eccetera) delle regioni italiane e offre al grande pubblico attrezzature, macchinari, accessori e prodotti per agricoltura e giardino.

Il Salone dell'Autoveicolo industriale si impone come punto di riferimento per il settore (padiglione 71, area coperta, e Piazzale 85, area scoperta, in prossimità dell'ingresso principale al quartiere fieristico, l'Italo-orientale): quella del 2006 supera l'ottantina di espositori e i 25.000 operatori dell'ultima edizione. È stata realizzata, come di consueto, con l'Anfia (Associazione nazionale fra le industrie automobilistiche), presente con aziende dei gruppi carrozzieri e allestitori di veicoli industriali e rimorchisti.

Il Business Centre, Salone dei servizi reali per imprese e famiglie, inoltre, è un appuntamento che si ripropone da 21 anni. Le istituzioni locali non potevano mancare all'appuntamento: Enti regionali di Puglia e Basilicata, Provincia di Bari, Assindustria e Camera di Commercio di Bari. Presenti anche rappresentanze di Poste, Anas, Agenzia delle Entrate e Autostrade per l'Italia.
Completano il quadro le sezioni espositive Beni di Consumo e Galleria delle Nazioni. Quest'anno, ospiterà ambasciate, istituzioni e organismi ufficiali provenienti da ben 23 Paesi.
Inoltre, presso la stessa Galleria delle Nazioni e il Piazzale 52, si segnala la presenza di aziende private di ben 20 Paesi, tra cui, per la prima volta in veste «ufficiale», Cuba e Guadalupe. Una intera area del quartiere, inoltre, sarà riservata ai Balcani ed al Mediterraneo, per volontà dell'assessore regionale al Mediterraneo, Silvia Godelli e allo Sviluppo Economico, Sandro Frisullo. In particolare, per il governo albanese, sarà l'occasione per promuovere il proprio sistema produttivo e la propria politica di sviluppo.
In quest'ambito, il governo albanese, la Regione Puglia e la Fiera del Levante realizzeranno la Giornata dell'Albania, che vedrà la presenza del Primo Ministro Berisha.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione