Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 10:54

«Schiavi del pomodoro», vertice in prefettura Foggia

Tra le novità, annunciate dall'assessore alla Solidarietà della Regione Puglia, Elena Gentile, un osservatorio regionale che avrà il compito di monitorare il fenomeno. All'incontro sullo sfruttamento dei braccianti agricoli stranieri nelle campagne della Capitanata ha partecipato anche il sottosegretario alla Giustizia Alberto Maritati
FOGGIA - Un osservatorio regionale che avrà il compito di monitorare il fenomeno dell'immigrazione clandestina in Capitanata. E' una delle novità annunciate dall'assessore alla Solidarietà della regione Puglia, Elena Gentile, nel corso del vertice che si è svolto questa mattina in Prefettura a Foggia sull'emergenza dei braccianti agricoli stranieri che lavorano illegalmente nelle campagne del foggiano. Nel corso dell'incontro, a cui era presenta anche il sottosegretario alla Giustizia Alberto Maritati, è stato evidenziato - anche attraverso una nota stampa della Prefettura- che il fenomeno dell'immigrazione clandestina è presente in provincia di Foggia da alcuni anni e che il problema era già conosciuto dalle Forze di Polizia, dalla Magistratura e dalle associazioni di volontariato. Nel corso del vertice è emerso anche la necessità di monitorare meglio il fenomeno dell'immigrazione, soprattutto per acquisire più puntuali elementi conoscitivi sulle condizioni delle donne, del lavoro nero, dello sfruttamento della manodopera illegale anche di lavoratori extracomunitari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione