Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 21:03

Cda Zuccherificio Molise accetta condizioni bieticoltori

Il Cda inoltra ha deliberato «di conferire mandato al consigliere delegato di proseguire, assieme alle Regioni Molise e Puglia, e con la mediazione del Ministro De Castro, nel processo per l'attribuzione della quota incrementale zucchero»
TERMOLI (CAMPOBASSO) - Il consiglio di amministrazione dello Zuccherificio del Molise ha accettato le condizioni poste dai bieticoltori di Molise, Puglia ed Abruzzo.
«Il Cda dello stabilimento», si legge fra l'altro nel documento predisposto dallo stesso Consiglio di amministrazione, «ha deliberato all' unanimità di avviare la raccolta delle offerte di coltivazione campagna 2007/08 da parte dei bieticoltori» e di «convocare l'assemblea straordinaria dei soci per il giorno 29 settembre 2006, al fine di deliberare l'aumento del capitale sociale e modifiche statutarie». Il Cda inoltra ha deliberato «di conferire mandato al consigliere delegato di proseguire, assieme alle Regioni Molise e Puglia, e con la mediazione del Ministro De Castro, nel processo per l'attribuzione della quota incrementale zucchero».
Il Cda si era riunito per esaminare l'apertura dei contratti per la semina del prossimo anno, così come era stato chiesto dai bieticoltori, dalle associazioni di categoria, Anb, Cnb e Abi e dalle organizzazioni sindacali.
Il documento premette che il Cda dello stabilimento di Termoli, riunitosi da questa mattina fino ad oggi pomeriggio nel centro molisano, ha «preso atto delle determinazioni assunte dal tavolo bieticolo-saccarifero della Regione Molise del 29 agosto, della intesa comune dei presidenti delle giunte regionali del Molise e della Puglia, degli impegni assunti dal Ministro delle Politiche Agricole e dalle associazioni bieticole nel corso della riunione del Ministro il 30 agosto». Inoltre viene «condivisa pienamente la posizione assunta dal consigliere delegato Luigi Tesi in merito al documento del tavolo bieticolo-saccarifero di Bari 30 agosto di subordinare decisioni di fondamentale importanza per la società ad una determinazione collegiale del consiglio di amministrazione».
Il consiglio esprime, inoltre, «un ringraziamento alle istituzioni pubbliche, alle maestranze, alle organizzazioni bieticole, agricole, dei trasportatori e sindacali ed ai partecipanti tutti alle civili manifestazioni svolte a sostegno dello Zuccherificio di Termoli e della filiera bieticolo-saccarifera meridionale per aver evidenziato ancora una volta l'importanza socio-economica che riveste il nostro stabilimento per tutto il Mezzogiorno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione