Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 13:51

Aqp: il depuratore di Gallipoli è a norma

In merito ai presunti malfunzionamenti dell'impianto, l'Acquedotto Pugliese precisa in una nota che esso «è conforme alla normativa vigente» e in base ad essa «licenzia il refluo depurato in mare»
LECCE - In merito ai presunti malfunzionamenti relativi al depuratore consortile di Gallipoli, l'Acquedotto Pugliese precisa in una nota che «l'impianto di Gallipoli è conforme alla normativa vigente. Le analisi effettuate dai tecnici dell'Acquedotto Pugliese sull'effluente e sul corpo idrico recettore - in questo caso il mare Jonio e precisamente in località San Leonardo, a circa 500 mt a sud di Rivabella - dimostrano il corretto funzionamento dell'impianto ed il rispetto dei limiti allo scarico imposti dalla legge.
L'impianto in questione - conclude la nota dell'Aqp - licenzia il refluo depurato in mare, secondo quanto previsto dal Programma degli interventi urgenti a stralcio del Piano d'Ambito della Regione Puglia, approvato nel 2002 dal Commissario Delegato per l'Emergenza Ambientale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione