Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 12:42

620mila euro contro gli incendi nel Tarantino

La cifra è stata stanziata dalla Giunta regionale pugliese, nell'ambito di un programma più ampio, il cui costo è di 3.6mln di euro, che riguarda tutte le Province
BARI - La Giunta regionale pugliese ha stanziato ulteriori 620mila euro per fronteggiare la grave emergenza incendi che ha colpito anche quest'anno la provincia di Taranto. Lo stanziamento rientra in un programma più complessivo, il cui costo è di 3.6mln di euro, che riguarda tutte le province pugliesi. Quest'anno il periodo considerato di grave pericolosità determinato dagli incendi è stato ampliato. Lo scorso anno andava dal 15 giugno al 15 settembre.
Nel 2006, su richiesta del Corpo Forestale dello Stato e grazie all'iniziativa della Giunta Vendola, è stato portato dal 1° giugno al 30 settembre. Ben un mese in più di vigilanza e di intervento non solo degli organi istituzionalmente preposti ma anche di operai stagionali appositamente assunti per fronteggiare la grave emergenza che si ripropone ogni estate.
La Giunta regionale ha, prima, stanziato la somma complessiva per l'intera Puglia di 1,5mln di euro, al fine di poter avviare le attività di prevenzione e di intervento. Successivamente, ha quantificato le esigenze in ulteriori 3,6mln euro, di cui 620mila, appunto, per la provincia di Taranto. Il finanziamento di oltre cinque milioni di euro ha consentito, tra l'altro, l'assunzione di centinaia di operai stagionali impiegati nell'antincendio, a cui, per la prima volta, sulla base degli accordi raggiunti con le organizzazioni di categoria, è stato garantito un rapporto di lavoro di 101 giornate lavorative da effettuarsi entro la data del 30 settembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione