Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 04:51

Due giovani intossicati: sequestrata acqua

Prime analisi avrebbero trovato tracce di detergente. Procura Foggia dispone il sequestro su tutto il territorio nazionale di un lotto di acqua minerale prodotta a Potenza
FOGGIA - Il sostituto procuratore del tribunale di Foggia Enrico Infante ha disposto il sequestro su tutto il territorio nazionale di un lotto di acqua minerale «Fonte Itala» prodotta in contrada «La Francesca» ad Atella (Potenza). Lo rende noto la questura di Foggia.
Il provvedimento è stato adottato dopo che due giovani, rispettivamente di 24 e 29 anni, sono rimasti intossicati ieri sera per aver bevuto acqua minerale da una bottiglia da un litro e mezzo acquistata in un bar della città. I due giovani sono stati ricoverati negli Ospedali Riuniti di Foggia e dimessi stamani, dopo essere stati per tutta la notte sotto osservazione. Nella bottiglia, sulla base delle prime analisi, erano state trovate tracce di detergente; è stata esclusa per ora qualsiasi responsabilità del personale del bar in cui l'acqua è stata acquistata.
Il lotto per il quale è stato disposto il sequestro è «L 24/8/06 Pet 1.5 sc ago 2008 13.26», da cui proviene la bottiglia che ha provocato l'intossicazione. Dai primi accertamenti è risultato che l'acqua è stata in parte già commercializzata, per cui la questura di Foggia invita i consumatori a prestare attenzione agli estremi del lotto indicato sul collo delle bottiglie di acqua minerale di quella marca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione