Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 10:07

Cerignola - Un ambulatorio per immigrati

Il servizio è garantito dai volontari di medici senza frontiere che opereranno all'interno dei locali della vecchia scuola elementare messi a disposizione dal Comune
CERIGNOLA (FOGGIA) - Da giovedì 24 agosto sarà operativo l'ambulatorio medico a disposizione dei lavoratori stranieri, realizzato a Cerignola a borgo Libertà, zona attorno a cui gravita una comunità di cittadini provenienti dal Nord Africa e dall'Est europeo. L'iniziativa concretizza il protocollo d'intesa sottoscritto nel dicembre dello scorso anno tra Msf e la Asl Fg/2.
Il servizio è garantito dai volontari di medici senza frontiere che opereranno all'interno dei locali della vecchia scuola elementare messi a disposizione dal Comune dopo interventi di manutenzione. Inoltre la Asl Fg/2 ha fornito le attrezzature di base e gli arredi necessari a garantire accoglienza e decoro. L'iniziativa è simile a quella già garantita dai volontari di Msf del poliambulatorio di Stornarella e con la clinica mobile che opera a Borgo Amendola e al 'Ghettò, nell'area dell'ex zuccherificio Eridania di Rignano Garganico. «Lo scorso anno - afferma in una nota il sindaco Matteo Valentino - a pochi mesi dall'insediamento della nuova Amministrazione comunale, abbiamo sostenuto la meritoria azione di Medici Senza Frontiere con una serie di interventi tampone che garantissero il regolare approvvigionamento di acqua potabile e la pulizia dei pozzi neri alla comunità straniera che gravita nell'agro di località Tre Titoli». «Ad un anno di distanza - prosegue - operando in sintonia con le direttive della Regione Puglia e della Asl Fg/2, ci siamo sforzati di migliorare ulteriormente il livello dei servizi garantiti ad una comunità tanto numerosa quanto, progressivamente, sempre più stabile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione