Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 14:10

Partono escursioni in parco Alta Murgia

Due gli appuntamenti in calendario. «Vivere la Murgia» è alla sua 5° edizione e si propone di sviluppare una conoscenza più approfondita e scientifica del territorio
BARI - Partono giovedì 24 agosto, con una visita a Lama Genzana ed al Canale dell'Acquedotto Pugliese, gli itinerari naturalistici nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia, in provincia di Bari, previsti dall'iniziativa «Vivere la Murgia» - estate 2006 a cura di «Terrae», il Centro Studi e Didattica Ambientale che si occupa di educazione ambientale e promozione del territorio e dell'assessorato alla Cultura del Comune di Andria. All'escursione seguirà la serata a tema su «Riconoscimento delle costellazioni ed osservazione del cielo con il telescopio» nel Centro di Educazione Ambientale «San Magno» a Corato. L'iniziativa è organizzata in collaborazione con il gruppo astrofili 'Fhisis' di Bisceglie. Si partirà da Andria, in piazza Umberto, intorno alle 15,30 per far rientro poco dopo la mezzanotte.

Domenica 10 settembre, invece, si partirà sempre da Andria alle 8,30 per far rientro alle 13,30. La meta della seconda escursione è il «Regio Tratturello», sentiero che, a partire dal Neolitico, ha costituito l'asse portante della pastorizia transumante. E' stato, infatti, utilizzato per secoli dai pastori per trasferire le greggi dalla Puglia all'Abruzzo.
«Vivere la Murgia» è alla sua 5° edizione ed è una manifestazione che si propone di sviluppare una conoscenza più approfondita e scientifica del territorio del Parco Nazionale dell'Alta Murgia cercando, tramite la guida di un esperto, di presentare aspetti e fenomeni delle realtà naturali nel clima di un'esperienza collettiva, coinvolgente ed avventurosa.
Il numero massimo di partecipanti è di 130 partecipanti. Gli itinerari in programma sono di facile percorribilità ed adatti ad un pubblico di qualsiasi età.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione