Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 15:06

Per Brindisi oltre 56 milioni di euro

È questo il finanziamento del programma di riqualificazione urbana, destinato all'Amministrazione municipale, che verrà erogato dalla Regione Puglia. Sottoscritta la convenzione
Il Municipio di Brindisi BRINDISI - Il sindaco Domenico Mennitti, l'assessore alla Programmazione economica Mauro D'Attis ed il dirigente della stessa Ripartizione Angelo Roma, hanno preso parte stamani a Bari ad un incontro promosso dall'assessore regionale all'Assetto del territorio, Angela Barbanente, durante il quale è stata sottoscritta una convenzione tra Regione Puglia e Comune di Brindisi riguardante il programma «Recupero e riqualificazione dei sistemi urbani - misura 5.1 dei Por Puglia 2000-2006». Si tratta di interventi che riguardano la città e, in particolare, il centro storico, la mobilità, il porto, il turismo ed il sostegno agli esercizi commerciali ed alle piccole imprese. Tale programma prevede un finanziamento complessivo di oltre 56 milioni di euro, di cui gran parte a carico della Regione Puglia, e si articola su due direttrici.
La prima è quella de «I due parchi» (Cillarese e Patri, con diramazioni anche al Casale ed al Paradiso) e la seconda il «Water Front» (Centro, Cappuccini e Commenda). «La convenzione che abbiamo sottoscritto oggi a Bari - afferma Mennitti - serve a compiere una verifica di ciò che è già stato attuato e di quello che, invece, necessita di aggiornamenti, sulla base di sopravvenute esigenze. Un esempio? Nella struttura dell'ex cinema Di Giulio abbiamo deciso di realizzare un centro congressi ed una galleria commerciale».
«La Giunta municipale ha già deliberato in tal senso - ha precisato il sindaco - e a settembre formalizzeremo questa modifica alla Regione Puglia. Ritengo utile sottolineare, in ogni caso, che stiamo attuando una serie di interventi utili a rilanciare l'attività del settore Programmazione economica e delle Politiche comunitarie. Abbiamo previsto un potenziamento della struttura interna di questo importante comparto dell'Ente e contestualmente abbiamo deciso di istituire un Comitato di programmazione a cui affidare la sfida della pianificazione strategica in vista dell'attribuzione dei fondi 2007-2013». «Rientra in questa ottica - ha aggiunto l'assessore D'Attis - anche la definizione di un rapporto di consulenza con Gioacchino Maselli che fino allo scorso 1° luglio è stato il dirigente della Programmazione economica della Regione Puglia. Abbiamo previsto, infine, anche una diversa sistemazione logistica degli uffici, mentre a Palazzo Guerrieri saranno dislocati gli uffici del Comitato di programmazione ed anche quelli dell'organismo che vedrà impegnati i sindaci di tutti i Comuni della provincia di Brindisi, atteso che il Comune di Brindisi assumerà un ruolo di coordinamento di tutta l'attività programmatoria».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione