Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 08:39

Libano - Nuovi aiuti da Brindisi

Dall'aeroporto pugliese - per conto delle Nazioni Unite - è stato avviato un nuovo invio di materiale e cibo per la popolazione civile colpita dalla guerra in corso. Il primo carico è partito a bordo di un C-130 dell'aeronautica portoghese
Nazioni Unite Onu - Voli umanitari da Brindisi BRINDISI - Le Nazioni Unite hanno dato il via ad un nuovo "pacchetto" di quattro voli per il trasporto di materiale umanitario in Libano dalla Base di pronto intervento umanitario (Unhrd) di Brindisi.

Il primo aereo diretto all'aeroporto internazionale di Beirut è partito oggi. Lo annuncia una nota del Programma aimentare mondiale dll'Onu (Pam). Si tratta - è detto - di un Hercules C130 «che ha messo a disposizione il governo portoghese per portare aiuti urgenti alla popolazione libanese». L'aereo aveva un carico di 12 tonnellate: dieci di biscotti ad alto contenuto energetico e due di attrezzature per il personale umanitario. In totale, i quattro voli trasporteranno 42 tonnellate di biscotti ad alto contenuto energetico, quattro tonnellate di medicine dell'Oms e «altri aiuti urgenti».
«Siamo molto grati al governo portoghese per il suo gesto tempestivo e generoso», sottolinea il direttore per la logistica del Pam, Ramiro Lopes da Silva. «La nostra operazione - aggiunge - è in una fase particolarmente critica, le persone hanno sempre più bisogno della nostra assistenza. I rifornimenti via aerea ci consentono di aiutare più velocemente quanti hanno davvero necessità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione