Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 16:52

Bari - E ora Fitto chiede i danni

Il deputato di Forza Italia - ex presidente della Regione - reclama un risarcimento danni da un milione di euro dal Procuratore aggiunto, Dinapoli, e dal quotidiano "la Repubblica"
Raffaele Fitto BARI - Un milione di euro è la richiesta di risarcimento danni che il deputato di Forza Italia Raffaele Fitto ha presentato nei confronti del Procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Bari, Marco Dinapoli, del giornalista professionista Lello Parise e del quotidiano "la Repubblica". La richiesta - è detto in una nota - è stata depositata presso il Tribunale di Lecce da uno dei legali dell'ex governatore della Puglia, l'avvocato Paolo Federico Fedele, «in riferimento ai contenuti dell'intervista rilasciata dal dott. Dinapoli e pubblicata il 22 giugno scorso a pagina 14 dell'edizione nazionale del quotidiano La Repubblica» nell'ambito di un'inchiesta della Procura barese che aveva chiesto l'arresto di Fitto.
Fitto annuncia anche di aver presentato una «denuncia al procuratore generale della Corte di Cassazione per l'accertamento di eventuali illeciti disciplinari. In tale esposto - conclude - viene segnalata la violazione dell'art. 5 comma 3 del decreto legislativo 106 del 2006, laddove è fatto divieto al giudice di rilasciare dichiarazioni o fornire notizie agli organi di informazione circa l'attività giudiziaria dell'ufficio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione