Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 18:38

Libano - Parte da Taranto il pattugliatore "Artigliere"

L'unità della Marina militare salperà venerdì 4 agosto. Il giorno dopo a Brindisi l'arrivo della nave anfibia "San Giorgio", che a Beirut ha trasportato tonnellate di aiuti umanitari per la popolazione civile minacciata dai combattimenti fra Israele ed Hezbollah • Si allarga l'offensiva israeliana. Commandos a Baalbek. Hezbollah lancia 200 razzi
Libano - La nave San Giorgio a Beirut TARANTO - Partirà da Taranto - venerdì 4 agosto - il pattugliatore di squadra "Artigliere" con destinazione Libano.
La missione dell'equipaggio dell'unità della Marina militare sarà di dare il cambio alla fregata "Aliseo" nella zona coinvolta dalla crisi internazionale innescata dal conflitto fra Israele e le fazioni dei guerriglieri di Hezbollah, gli estremisti palestinesi.
Intanto oggi alle 13 (ora italiana) la nave anfibia "San Giorgio" della Marina militare ha completato la sua missione nelle acque internazionali davanti alle coste del Libano e sta rientrando in Italia. Lo riferisce lo Stato maggiore della Marina. L'arrivo della nave nel porto di Brindisi è previsto per la mattina di sabato.
«Il San Giorgio, partito da Brindisi il 19 luglio insieme alla fregata Aliseo - sottolinea la Marina militare, in una nota - è stata la prima nave a portare aiuti umanitari destinati alla popolazione civile "non combattente" in Libano, il 23 luglio».
Il carico portato nel Paese dall'unità italiana era stato fornito dalla base delle Nazioni Unite di Brindisi e rientrava nei programmi di aiuto del "Pam" (il Programma alimentare mondiale) dell'Onu stessa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione