Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 07:49

Bari - Indagati 6 studenti di Economia

«Concorso in corruzione» è il reato ipotizzato dalla Procura della Repubblica, nell'ambito delle indagini dei Carabinieri sulla presunta compravendita di esami alla Facoltà universitaria
Francesca Romana Pirrelli BARI - Sei studenti della facoltà di Economia dell'Università di Bari sono indagati per concorso in corruzione nell'ambito delle indagini sulla presunta compravendita di esami. Gli studenti , ai quali sono stati notificati inviati a comparire, saranno presto interrogati da carabinieri del Reparto operativo di Bari, che conducono le indagini.
Oltre agli studenti, nell'inchiesta coordinata dal Pubblico ministero Francesca Romana Pirrelli, del Tribunale di Bari, sono anche indagati - alcuni per concorso in concussione, altri per concorso in corruzione - una decina tra bidelli, funzionari e impiegati amministrativi e due docenti, mentre un altro professore è accusato solo di falso. Due bidelli della facoltà sottoposti ad indagini sono stati trasferiti: uno alla sede centrale dell'ateneo barese, l'altro alla facoltà di veterinaria.

Le indagini dei carabinieri avevano finora permesso di individuare una quindicina di studenti che avevano accettato di pagare (come vittime della concussione) pur di superare uno o più esami nei quali avevano dimostrato di avere qualche difficoltà. I sei studenti indagati, invece, forse sapendo del vorticoso giro di tangenti esistente in facoltà, avrebbero offerto direttamente una tangente in danaro pur di superare determinati esami: da qui l'accusa di corruzione in concorso con bidelli, impiegati o funzionari della facoltà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione