Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 19:00

Taxi - Corteo anche a Bari

Nelle maggiori città italiane continua la protesta degli autisti contro il decreto legge con il quale il ministro Bersani ha liberalizzato le licenze del settore. Manifestazioni davanti alle sedi della Regione Puglia
Taxi Bari BARI - Nuova giornata di protesta dei taxisti nelle maggiori città italiane, per contestare il decreto con il quale il ministro Bersani ha liberalizzato le licenze del settore. Nel pomeriggio a Roma - alle 16 - è previsto un incontro fra il ministro ed i sindacati.

Anche a Bari, in vista dell' incontro nel pomeriggio con il governo a Roma, i taxisti acutizzano la protesta. Un corteo composto da una cinquantina di taxi, incolonnati, ha percorso le principali vie della città, dirigendosi verso la sede del Consiglio della Regione Puglia, in via Capruzzi e verso la sede della giunta regionale, sul lungomare.
A quanto hanno reso noto dirigenti sindacali della categoria, dei 150 taxi cittadini, una settantina sta garantendo i servizi nell' aeroporto, al porto e nei parcheggi delle aree esterne al centro cittadino.
Il corteo delle "auto bianche" è partito da piazza Massari, nel pieno centro cittadino, e molto lentamente ha percorso Corso Vittorio Emanuele e il lungomare Nazario Sauro, a sud della città, dove ha sostato davanti alla sede della Regione Puglia. Il corteo è quindi tornato indietro, percorrendo Corso Cavour e dirigendosi verso la sede del Consiglio regionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione