Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 06:09

Dall'Ateneo di Lecce cocktail dimagrante

Per verificare la validità del prodotto si sta effettuando una ricerca sul meccanismo d'azione degli acidi linoleici coniugati. Già stati pubblicati i primi risultati
LECCE - Sembra il sogno di quanti si sono finora affidati, con risultati scarsi o nulli, a diete più o meno elaborate, impegnative, e che magari ne sono usciti frustrati per i modesti risultati ottenuti nonostante sforzi di non poco conto. Sembra un sogno, ma ricercatori dell'Università di Lecce assicurano che è realtà: si tratta di un cocktail dimagrante messo a punto nei laboratori dell'ateneo salentino, basato su una nuova combinazione del Cla (Acido Linoleico Coniugato) con altri nutrienti. Il risultato è un cocktail, per l'appunto, che interviene a ridurre la massa adiposa senza - assicura chi ci sta lavorando - provocare effetti collaterali.
Il gruppo di ricerca dell'Università di Lecce, che sta mettendo a punto la nuova combinazione del Cla, è diretto dal professor Vincenzo Zara, docente di Biochimica della nutrizione. Per verificare la validità del prodotto e, soprattutto, per accertare che esso non provochi rischi per la salute di chi lo assume, i ricercatori stanno approfondendo gli studi sul meccanismo d'azione di Cla a livello molecolare.
I primi risultati di questi studi, ottenuti nei laboratori dell'Università di Lecce, sono stati di recente pubblicati su un'importante rivista internazionale nel settore della nutrizione, il Journal of Lipid Research. La ricerca, diretta dal professor Zara, è stata compiuta in collaborazione con il Cnr di Milano e con la Loders Croklaan, grossa azienda olandese operante nel settore dell'alimentazione umana.
Il Cla - spiegano i ricercatori - è stato di recente introdotto sul mercato, sia nazionale sia internazionale, e si è rivelato molto promettente nell'assicurare una buona forma fisica. Gli Acidi Linoleici Coniugati sono particolari acidi grassi appartenenti alla classe dei lipidi. Si trovano nel latte, nei latticini, nelle carni (bovino adulto, vitello, pollo, maiale ed agnello) e in alcune fonti vegetali, come gli oli di girasole e di cartamo.
Tra le virtù di questo prodotto vi è la possibilità che esso riduca la massa adiposa, lasciando inalterata o addirittura incrementando la massa muscolare; tutto ciò senza specifiche restrizioni del regime alimentare e senza insostenibili sforzi fisici. Questo prodotto - a giudizio dell'Università salentina - si presenterebbe dunque come la panacea dei problemi di sovrappeso o di obesità che affliggono buona parte della popolazione occidentale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione