Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 12:35

Patto d'affari e cultura tra Puglia e Serbia

Impegno reciproco assunto, a Bari, durante un incontro ufficiale tra il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e il Ministro delle Politiche agrarie di Serbia, Goran Zivkov
BARI - Un impegno reciproco alla collaborazione tra la Serbia e la Regione Puglia in settori che vanno dall'agroalimentare alla cultura è stato assunto oggi, a Bari, durante un incontro ufficiale tra il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e il Ministro delle Politiche agrarie della Repubblica Serba, Goran Zivkov, in visita con una delegazione composta da alcuni investitori che si fermeranno in Puglia per una serie di incontri. Vendola ha auspicato in tal senso «in particolare il rilancio del tema del Corridoio 8 e perciò - ha aggiunto - continueremo con energia a dire a Bruxelles e a Roma di riprendere in mano questa partita dimenticata negli anni». Fondamentale è, per Vendola, completare «il percorso di integrazione dei Balcani in Europa.
Per noi - ha aggiunto - è una grande prospettiva culturale, economica e politica e seguiamo con la massima attenzione ciò che avviene nel processo di democratizzazione e di pace.
Intanto è molto importante sviluppare programmi di cooperazione e di politiche di prossimità con i nostri partner naturali» come la Serbia. Tra le priorità condivise tra Puglia e la Repubblica Serba una «politica agricola di sistema e non di competitività» proiettata verso la modernizzazione del settore al la qualità e la sicurezza agroalimentare, nell'ambito della programmazione 2007-2013. E' stata inoltre auspicata dal presidente Vendola e dal Ministro serbo anche una reciproca intesa per il completamento del processo di pacificazione in Kossovo. All'incontro hanno partecipato l'assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli, e l'assessore alle risorse agroalimentari della Regione Puglia, Enzo Russo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione