Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 02:07

Taranto - Stipendi gonfiati al comune

La Gdf ha eseguito 21 delle 23 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip. Alcuni dipendenti comunali «arrontondare» lo stipendio con 10-50mila euro al mese in più
TARANTO - Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto hanno eseguito 21 delle 23 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip Pio Guarna su richiesta del sostituto procuratore Ida Perrone nell'ambito dell'inchiesta sui cosiddetti stipendi d'oro al Comune di Taranto. Avviata dai militari e dalla Procura tarantina, senza che vi fosse alcuna denuncia, si riferisce a progetti obiettivo che avrebbero consentito ad alcuni dipendenti comunali di «arrontondare» lo stipendio con 10-50mila euro al mese con un danno complessivo per il Comune jonico, alle prese pealrtro con un grave dissesto finanziario, stimato sui cinque milioni di euro. Delle ordinanze 18 in carcere e 3 ai domiciliari sono state eseguite, mentre due dei destinatari dei provvedimenti al momento non sono stati rintracciati. L'ipotesi di reato contestata dall'accusa è di associazione per delinquere e truffa aggravata. I fatti si riferiscono al periodo tra il 2001 e il settembre del 2005.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione