Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 18:33

Biglietti dai bagarini: «Non è reato»

La Cassazione ha annullato senza rinvio, perchè il fatto non costituisce reato, la condanna ad un'ammenda inflitta ad un giovane tifoso tarantino
TARANTO - Aveva acquistato due biglietti per lo stadio dai bagarini e per questo, nonostante all'ingresso avesse chiesto ad un carabiniere se potesse entrare, era stato denunciato e poi condannato. Ma acquistare biglietti dai bagarini, secondo la Cassazione, non significa automaticamente compiere un reato: è quanto ha stabilito la seconda sezione penale della suprema corte che ha annullato senza rinvio, perchè il fatto non costituisce reato, la condanna ad un' ammenda di alcune centinaia di euro inflitta ad un giovane tifoso tarantino, Cosimo D'Oronzo (difeso dagli avvocati Antonio Raffo e Barbara Camassa).
L'incontro di calcio in questione era un Taranto-Chieti del campionato di C1 di qualche anno fa. D'Oronzo, non trovando più biglietti al botteghino, ne aveva recuperati due per il settore tribuna dai bagarini. Presentatosi alla porta di ingresso, aveva chiesto ad un carabiniere in servizio se con quei biglietti potesse entrare; aveva ottenuto l'assenso del militare, ma una volta varcata la soglia il giovane era stato bloccato, i biglietti erano stati sequestrati perchè falsi e lo stesso D'Oronzo era stato denunciato per aver acquistato biglietti provento di reato.
In primo grado il giovane era stato condannato ad un'ammenda in quanto, per il giudice, quell'acquisto proveniva da attività illegale. I difensori di D'Oronzo hanno fatto ricorso in Cassazione sostenendo innanzitutto che l'attività di bagarinaggio può avere anche provenienza lecita e sottolineando che l'imputato aveva anche cercato di cancellare il sospetto che quei biglietti fossero falsi, chiedendo al carabiniere in servizio alla porta di ingresso dello stadio se con quel titolo potesse assistere alla partita. Avendo ricevuto l'assenso, D' Oronzo si era tranquillizzato, non immaginando di dover incappare subito dopo in una denuncia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione