Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 14:25

Patenti facili - Foggia, condannato ex assessore regionale Fi

E' stato condannato a due anni e un mese, Enrico Santaniello, imputato nel processo nell'inchiesta che riguarda i falsi certificati medici che sarebbero stati rilasciati a ragazzi che dovevano ottenere il foglio rosa prima di conseguire la patente di guida
FOGGIA - E' stato condannato a due anni e un mese, Enrico Santaniello, consigliere regionale pugliese ed ex assessore regionale di Forza Italia, subentrato a Raffaele Fitto, eletto parlamentare, imputato nel processo sulle cosiddette patenti facili. L'inchiesta riguarda i falsi certificati medici che sarebbero stati rilasciati a ragazzi che dovevano ottenere il foglio rosa prima di conseguire la patente di guida. Visite mediche che, sosteneva l'accusa, non sarebbero mai state effettuate dai medici militari o effettuate in maniera superficiale. I fatti contestati risalgono al 1994 e 1995 quando Santaniello era medico dell'aeronautica militare.
L'operazione, nome in codice «Daniela», venne messa a segno il 5 luglio del 1996 con l'arresto di 21 persone e prese il via dalle dichiarazioni di una ragazza, figlia di agente di polizia che raccontò di aver preso il foglio rosa senza aver fatto la visita medica.
Una decina le autoscuole coinvolte nell'inchiesta. Oltre al consigliere regionale altre 15 persone erano coinvolte nell'inchiesta, accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere, falso in atto pubblico, minacce e favoreggiamento. Al termine della sentenza i magistrati della prima sezione penale del tribunale di Foggia hanno emesso 10 assoluzioni e 6 condanne. Pena più alta a Aldo Filograna - due anni e tre mesi - e a Raffaele Orsitto - due anni e un mese - entrambi medici militari. Santaniello, a giudizio anche per associazione a delinquere, è stato assolto da questa accusa e condannato per due episodi di falso. Il sette aprile scorso il pubblico ministero Enrico Infante nella sua requisitoria aveva chiesto per gli imputati il minimo della pena anche se non aveva dato alcuna indicazione. Nell'inchiesta erano coinvolte altre 9 persone: tre hanno patteggiato mentre 6 sono state condannate con il rito abbreviato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione