Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 18:41

Inchiesta appalti: interrogatori&polemiche

Proseguono gli interrogatori degli indagati nell'inchiesta sugli appalti sanità in Puglia e su presunte tangenti pagate durante le ultime elezioni regionali
BARI - Proseguono gli interrogatori degli indagati nell'inchiesta sugli appalti sanità in Puglia e su presunte tangenti pagate durante le ultime elezioni regionali, un'inchiesta che ha portato ai domiciliari l'imprenditore romano Giampaolo Angelucci e l'editore salentino Paolo Pagliaro mentre la richiesta di esecuzione di un altro provvedimento restrittivo, nei confronti dell'ex-presidente della Regione Raffaele Fitto eletto parlamentare nelle liste di Forza Italia di cui è coordinatore regionale, è stata depositata alla Camera. Oggi sono stati ascoltati dai pm l'imprenditore Loris Lombardini e il direttore amministrativo della società di servizi aeroportuali della Puglia Seap, Patrizio Summa; l'amministratore unico della società controllata dalla Regione, Domenico Di Paola, ascoltato nei giorni scorsi, ha respinto ogni contestazione. Un altro interrogatorio importante è comunque previsto per lunedì mattina a Bari quando dinanzi al gip dovrebbe essere ascoltato Giampaolo Angelucci. Intanto non si attenuano le polemiche sulla pubblicazione delle intercettazioni telefoniche e sulle dichiarazioni del procuratore aggiunto sull'inchiesta, tra parziali smentite e accuse da parte di esponenti del mondo politico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione