Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:09

Esercito - Le Brigate del Sud si "allenano"

In Campania l'esercitazione "Multiply intervention". Con la supervisione del gen. Villani (comandante del 2° Fod), è coordinata dalla Divisione Acqui, comandata dal gen. Lops. Fra le 500 unità impegnate, militari della "Pinerolo" di Bari
Esercito - I generali Villani e Lops PERSANO (Salerno) - Con la visita, presso l'accampamento della Divisione Acqui, del comandante del 2° Comando delle forze di difesa di base a San Giorgio a Cremano (Napoli) - il generale di Corpo d'armata Domenico Villani - è terminato il posizionamento delle forze impegnate presso il poligono di Persano, dal 9 giugno al 27 giugno, nel quadro dell'esercitazione "Multiply Intervention".

Dal generale Villani dipendono la Divisione Acqui e le cinque Brigate che rappresentano le forze dell'Esercito del centro sud Italia e isole (la Aosta in Sicilia; la Pinerolo in Puglia; la Garibaldi in Campania, gran parte della quale costituisce dal 14 giugno il "cuore" della task force italiana in Iraq; la Granatieri in Lazio e la Sassari in Sardegna, che ha ricevuto a Nassiriya il "cambio" da parte della Garibaldi).

Sono complessivamente impegnati nell'esercitazione 500 militari, 300 mezzi ruotati, attrezzature di nuova introduzione nell'Esercito ed elicotteri multiruolo CH-47 ed AB-212.

In programma sia esercitazioni per "posto comando" con l'utilizzo di mezzi informatici per la gestione del campo di battaglia sia attività addestrative con truppe sul terreno, nelle quali saranno verificate le capacità di pianificazione, organizzazione e condotta di operazioni in uno scenario operativo multinazionale di alcuni Paesi europei.

In contemporanea si eserciterà il "posto comando" della Brigata "Pinerolo" (che attualmente ha inviato il suo 82° Reggimento fanteria "Torino" - di base a Barletta - in Bosnia).

Il 232° Reggimento trasmissioni, con sede ad Avellino, assicura le comunicazioni ed i collegamenti informatici. Il Reggimento è in grado di assicurare i collegamenti strategico - operativi con i diversi teatri operativi nel mondo e la madre patria.

La Divisione Acqui ha condotto importanti esercitazioni nel 2005: a maggio in Polonia e a novembre in Sardegna, con lo staff diretto dal generale di Brigata Domenico Zucaro, ufficiale di consolidata esperienza anche in campo internazionale.

La "Acqui" è stata ricostituita nel 2002 e riveste il ruolo di naturale erede e custode dei valori che hanno permeato l'operato degli uomini inquadrati nella Divisione Acqui che, a Cefalonia, nel corso del 2° conflitto mondiale, siglarono una pagina eroica della storia d'Italia.

La Divisione è oggi comandata dal generale di Divisione Vincenzo Lops, ufficiale di provata esperienza maturata nel corso di numerose operazioni fuori area per il supporto della pace: con il grado di capitano, è stato impiegato in Libano, continuando poi in Bosnia ed in Albania, al comando del 18° reggimento Bersaglieri, e concludendo con la partecipazione sia all'Operazione "Joint Guardian" in Kosovo nel 2001 sia all'Operazione "Antica Babilonia" in Iraq nel 2003, al comando della Brigata Bersaglieri Garibaldi, prima unità italiana ad operare in tale contesto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione