Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 00:03

Gioia del Colle - Settimana donazione sangue

Nella base aerea - sede del 36° Stormo - una serie di iniziative su iniziativa dell'Aeronautica militare, della Marina militare e dell'associazione Fidas Puglia. Venerdì i prelievi volontari, con l'ausilio della Croce rossa italiana
Donazione sangue Da qualche anno la data del 14 giugno è stata scelta dall'Organizzazione mondiale della Sanità come "Giornata mondiale del donatore di sangue". Anche quest'anno tale ricorrenza costituisce un'occasione per sottolineare il valore socio-sanitario della donazione volontaria e periodica, ed insieme per invitare la popolazione a mantenere uno stile di vita sano e ad accostarsi alla donazione del sangue come gesto di solidarietà verso gli ammalati, ma anche di intelligente attenzione alla propria salute, che ad ogni donazione viene attentamente controllata, grazie ad approfonditi esami clinici di laboratorio.
Molte le iniziative celebrative della Giornata, in Italia e nel mondo. Presso l'Aeroporto Militare di Gioia del Colle addirittura un'intera settimana sarà dedicata al tema della donazione del sangue. Sotto l'egida ed il coordinamento della Direzione generale della Sanità militare e del suo Ufficio di direzione e coordinamento delle strutture trasfusionali militari, il comandante del 36° Stormo, col. Roberto Boi, il direttore del Centro trasfusionale della Marina militare di Taranto, C.V. (SAN) Giuseppe Montalto, e la presidente della Fidas Puglia prof. Rosita Orlandi hanno infatti concordato un programma di varie attività, dal 12 al 16 giugno all'interno dell'Aeroporto, con l'intento di coinvolgere tutto il personale militare e civile.
Giovedì 15 giugno nella sala cinema della base una conferenza-dibattito, durante la quale, in particolare, il dott. Montalto illustrerà le peculiarità e le finalizzazioni del Servizio trasfusionale militare italiano. Venerdì 16 giugno, infine, avrà luogo una mattinata di donazione di sangue presso l'infermeria del 36° Stormo, condotta dal dott. Montalto e dalla sua équipe del C. T. della Marina Militare di Taranto. Nell'occasione, presteranno la loro preziosa collaborazione di ausiliarie delle Forze armate anche le infermiere volontarie dell'Ispettorato provinciale della Croce rossa italiana di Taranto.
L'iniziativa vuole essere innanzitutto una risposta concreta alle necessità trasfusionali che già si profilano, in questa incipiente stagione calda; ed anche una dimostrazione di come organizzazioni, che pure hanno compiti istituzionali diversi, siano in grado di elevare la solidarietà da sentimento individuale ad impegno sociale e morale. In Puglia essa costituisce, inoltre, l'avvio di una collaborazione assai convinta e promettente fra la Direzione della sanità militare, l'Aeronautica e la Marina ed i Volontari delle Associazioni pugliesi aderenti alla Federazione italiana associazioni donatori sangue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione