Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 03:40

Si controlla nella famiglia della madre

Si stanno concentrando attorno a Santeramo in Colle, ma più propriamente sull'entourage materno, le indagini sulla scomparsa di Francesco e Salvatore
SANTERAMO IN COLLE (BARI) - Si stanno concentrando attorno a Santeramo in Colle, ma più propriamente sull'entourage materno, le indagini sulla scomparsa di Francesco e Salvatore, i due fratellini di 13 e 11 anni, scomparsi da Gravina in Puglia dal 5 giugno scorso. A Santeramo, che dista circa 16 chilometri da Gravina, vive infatti la mamma dei due ragazzini che convive con un uomo di 60 anni e con la primogenita di 16, sorella dei due minorenni scomparsi.
Da quanto si apprende da fonti investigative, le ricerche si stanno concentrando attorno all' entourage materno, perchè si ipotizza che i due ragazzini possano essersi allontanati (o indotti ad allontanarsi) dalla casa del padre, Filippo Pappalardi, a cui erano stati affidati dal giudice, per raggiungere la loro mamma o qualche parente di quest' ultima.
A quanto è stato possibile sapere, la scelta di approfondire le indagini attorno ai famigliari della mamma dei due fratellini non è dettata da univoci elementi investigativi ma da una strategia di indagine, dato che dopo nove giorni di ricerche di Francesco e Salvatore non è stata trovata alcuna traccia.
La donna, Rosa Carlucci, da ieri sembra che, anche per sfuggire ai giornalisti, stia il meno possibile nella sua abitazione in via Cassano, a Santeramo in Colle e più preferibilmente da parenti: ad ogni modo - si è appreso - è sempre in contatto con gli investigatori.
La polizia, pur sottolineando che la donna ha problemi di salute, sta ponendo particolare attenzione alle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi da Carlucci nel corso di una trasmissione televisiva. Durante l'intervista la donna ha prima detto di ritenere «probabile» che i loro figli possano essere stati uccisi dal padre, subito dopo ha però lanciato un appello ai suoi bambini dicendo: «Francesco, Salvatore, chiamatemi, ditemi come state, sono molto preoccupata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione