Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 01:15

A Lecce il premio «Stella d'Europa»

Il riconoscimento sarà consegnato alla Provincia ed è finalizzato a dare visibilità alle attività svolte dalle Province in ambito comunitario ed internazionale
LECCE - L'Ufficio Europa della Provincia di Lecce riceverà il prestigioso Premio «Stella d'Europa», in occasione del Salone delle Autonomie Locali - Europa 2006, che si svolgerà a Rimini dal 14 al 17 giugno prossimi. Lo ha reso noto al presidente della Provincia di Lecce, Giovanni Pellegrino, il presidente dell'Unione delle Province d'Italia, Piero Antonelli.
Il premio «Stella d'Europa» - si ricorda in una nota dell'amministrazione provinciale salentina - è finalizzato a dare visibilità alle attività svolte dalle Province in ambito comunitario ed internazionale e ad animare gli enti locali stimolando la cooperazione e lo scambio di buone prassi tra amministrazioni provinciali al fine di promuovere la crescita dell'intero sistema.
L'attività progettuale presa in esame per redigere la graduatoria finale del premio è quella per il periodo gennaio 2003/agosto 2005, e riguarda esclusivamente i programmi finanziati dalla Commissione Europea.
«Il riconoscimento assegnato al nostro Ufficio Europa - ha dichiarato il presidente della Provincia, Giovanni Pellegrino - rende merito al lavoro svolto dall'assessore alle politiche comunitarie, Cosimo Durante, che ha portato a livelli di eccellenza questo Ufficio: grazie al valido apporto del dirigente Carmelo Calamia e dei suoi collaboratori l'Ufficio Europa è divenuto un punto di riferimento per la creazione di un network nazionale ed internazionale».
Nel corso della manifestazione a Rimini verrà tra l'altro distribuita la pubblicazione finale del progetto «Stella d'Europa» che ha coinvolto nell'analisi degli assetti organizzativi e delle strategie internazionali degli enti locali 50 province, con una distribuzione abbastanza omogenea tra le varie aree del Paese.
Altre cinque Province sono state selezionate per il Premio, oltre a quella di Lecce: sono Catania, Frosinone, Mantova, Milano e Roma. «Il riconoscimento ottenuto dall'Ufficio Europa della Provincia di Lecce è un premio all'efficienza ed all'impegno puntuale e preciso della struttura», secondo l'assessore provinciale alle Politiche Comunitarie, Cosimo Durante. «Il lavoro svolto sino ad oggi - ha aggiunto l'assessore - ha reso possibile la ricaduta di grandi risorse economiche che l'Europa ha voluto destinare al nostro territorio, riconoscendo la validità dei progetti redatti dall'Ufficio».
«Personalmente esprimo soddisfazione per questo riconoscimento nazionale - conclude l'assessore Durante - che premia il lavoro, la competenza del dirigente Carmelo Calamia e dei suoi più diretti collaboratori. Un doveroso ringraziamento per il raggiungimento di questo prestigioso traguardo va fatto anche al dirigente Felice Panico, vero e proprio creatore, insieme al nucleo storico, dell'Ufficio Europa. L'attività svolta sinora è stata sempre molto impegnativa, questo brillante riconoscimento ci stimola a fare ancora di meglio per raggiungere traguardi sempre più ambiziosi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione