Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 03:11

Taranto - Parte Gruppo navale antiterrorismo

Giovedì 8 giugno salperanno dalla Stazione in Mar Grande - con destinazione l'Oceano Indiano - il pattugliatore "Comandante Foscari" ed il rifornitore "Etna", con un equipaggio complessivo di 366 militari. Rileveranno dal Gruppo della portaerei Usa "Enterprise" il controllo di un'area tra il Golfo Persico ed il Mar Rosso per i prossimi sei mesi
TARANTO - Domani - giovedì 8 giugno - partirà dalla Stazione navale Mar Grande di Taranto, alla volta dell'Oceano Indiano, il Gruppo navale italiano composto dalle unità "Etna" Marina militare - Nave Etna e "Comandante Foscari".
I 366 militari, che costituiscono gli equipaggi delle due unità e dello staff multinazionale del Gruppo Navale, opereranno in un' area compresa tra il Golfo Persico ed il Mar Rosso per i prossimi sei mesi al comando del contrammiraglio Salvatore Ruzittu.
Sarà infatti la Marina militare italiana ad assumere nell'Oceano Indiano il comando della "Task force 152 (Ctf 152)" il 28 giugno, quando l'ammiraglio Ruzittu rileverà nell'incarico il rear admiral Raymond Spicer, comandante del 12° Gruppo portaerei della US Navy, imbarcato sulla portaerei nucleare USS Enterprise. Marina militare Stati Uniti - Portaerei Enterprise
Il "Ctf 152" coadiuverà le forze navali della coalizione impegnate a garantire la stabilità e la sicurezza delle vie di comunicazione marittime della regione medio orientale, attraverso la condotta di operazioni per la sicurezza marittima (Mso, "maritime security operations").
Tra i molteplici compiti che saranno assegnati all'ammiraglio Ruzittu, quello di impedire al terrorismo internazionale l'uso dell'ambiente marittimo come teatro di attacchi o traffici illeciti ed impedire eventuali atti di pirateria in un'area recentemente interessata da tale fenomeno.
Nave "Etna", rifornitore di Squadra, è al comando del capitano di vascello Catello Romualdo Scala.
Marina militare - Nave Comandante Foscari Nave "Comandante Foscari", pattugliatore di Squadra, è al comando del capitano di fregata Giuseppe Petti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione