Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 14:05

Imprese etiche: 10 modelli in Puglia

Il progetto «Avanzare» promosso dal Consorzio Costellazione Apulia si propone di indirizzare le pmi verso modelli di business più sostenibili e competitivi al tempo stesso
BARI - Saranno presentate il 7 giugno nel foyer del teatro Kismet, dalle 15.30 alle 19, le dieci idee di business etico elaborate dai gruppi di lavoro impegnati nell'iniziativa «Una nuova impresa per un mondo migliore» promossa dal Consorzio Costellazione Apulia (www.costellazioneapulia.net) nell'ambito di «Avanzare», il progetto da 793.000 euro co-finanziato dall'Unione europea attraverso la misura 6.2 del POR Puglia 2000-2006.
Il progetto «Avanzare» si propone di indirizzare con maggior profitto ed utilità sociale le energie impiegate dalle imprese nello svolgimento del proprio business, stimolando comportamenti interaziendali virtuosi e la valorizzazione delle esternalità positive (gli effetti benefici dell'attività di un soggetto economico sul benessere di altri soggetti non direttamente coinvolti nel processo di business) in modo da creare benessere alle aziende consorziate ed al territorio di appartenenza, rendendo il sistema imprenditoriale pugliese più sostenibile e competitivo.

Nel corso dell'incontro di mercoledì si presenteranno agli imprenditori del territorio alcune opportunità di investimento in business innovativi, sostenibili ed etici. L'obiettivo finale dell'iniziativa, condotta insieme ai dipartimenti d'Ingegneria gestionale del Politecnico di Bari e di Psicologia dell'Università di Bari, è proprio quello di costituire, a valle di un percorso che si concluderà tra un anno e che prevede lo studio di fattibilità e lo sviluppo dei business plan delle varie idee d'azienda, società insieme agli imprenditori che avranno deciso di investire nei progetti aziendali ritenuti migliori.

«Questo appuntamento - afferma Roberto Lorusso, responsabile del comitato di regia del progetto Avanzare - sarà l'occasione per aggiornare i consorziati su quanto è stato fatto nel primo forum dello scorso marzo e per coinvolgere nuovi imprenditori nel progetto che entro un anno riteniamo possa dar vita a imprese innovative che, realizzando beni o servizi rispondenti ai reali bisogni dell'uomo, potranno evitare la produzione del superfluo.
Per Vito Manzari, presidente del Consorzio, tra le numerose idee «due sono assolutamente innovative, una finalizzata al risparmio dei consumi e l'altra alla produzione d'energia».
Il Consorzio Costellazione Apulia nasce nel dicembre 2001 per iniziativa di alcuni giovani imprenditori pugliesi operanti in diversi settori. Il consorzio raccoglie oltre 60 imprese e si pone l'obiettivo di polarizzare le energie di quelle Pmi pugliesi interessate al confronto sui temi dell'innovazione e della collaborazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione