Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 06:08

Calcio - Iniezione di fondi per il Bari

La famiglia Matarrese - proprietaria del pacchetto azionario della Società - ha ricapitalizzato la squadra per 7 milioni e 700mila euro, «per assicurare stabilità e continuità»
Calcio Bari - Vincenzo Matarrese BARI - L'assemblea degli azionisti dell'Associazione sportiva Bari, riunitasi oggi in seconda convocazione, ha approvato il bilancio consuntivo del 2005 provvedendo al ripiano del deficit patrimoniale e alla ricapitalizzazione della società, con un apporto complessivo di circa 7.700.000 euro.
«La perdita di bilancio - è spiegato in una nota della società - è stata determinata dagli elevati costi di gestione propri di una squadra che milita in un campionato professionistico, cui non sono corrisposti incassi adeguati all'attività svolta, la ricapitalizzazione si à resa indispensabile, oltre che per precise norme civilistiche, anche ed essenzialmente per adempiere agli obblighi di iscrizione al campionato 2006-2007».

Quella appena compiuta è la terza ricapitalizzazione in tre anni per la società il cui pacchetto azionario è detenuto dalla famiglia Matarrese.

«Dopo gli analoghi interventi sul capitale sociale nel 2004 e 2005 per complessivi 20 milioni di euro, la famiglia Matarrese - prosegue il comunicato - nelle more di una eventuale cessione societaria, ha ritenuto di compiere un ulteriore oneroso sforzo economico per assicurare stabilità e continuità alla squadra, nella consapevolezza che essa rappresenta una delle espressioni più significative della città e che pertanto va sostenuta con dedizione e sacrifici, nel contesto di una gestione sana e trasparente come è sempre stata. Tale considerazione acquista valore in un momento di grandi difficoltà per il calcio italiano e per il futuro di diverse società calcistiche».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione