Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 08:51

Arresto eccellente a Lecce

Vincenzo Benisi, vicepresidente vicario dell'Associazione degli industriali e presidente del cda Megatex spa di Melissano, è accusato di truffa aggravata per il conseguimento di fondi Ue
LECCE - Con l'accusa di truffa aggravata per il conseguimento di fondi Ue, il vicepresidente vicario dell'Associazione degli industriali di Lecce, Vincenzo Benisi, di 52 anni, nato a San Damiano d'Asti e residente a Racale (Lecce), presidente del consiglio di amministrazione della Megatex spa di Melissano (Lecce), e un suo collaboratore, Pietro Francesco Gaetani, di 42 anni, di Gallipoli (Lecce), sono stati arrestati da militari del gruppo repressione frodi del nucleo regionale Polizia tributaria della Guardia di Finanza.
Nei confronti dei due sono state emesse dal gip del Tribunale di Lecce Ercole Aprile ordinanze di custodia cautelare in carcere su richiesta del pm Imerio Tramis.
Dalle indagini, avviate nel novembre 2005, è emerso che i contributi illecitamente percepiti dalla Megatex ammonterebbero ad oltre 3.300.000 euro, erogati nell'ambito della legge 488 del '92, della legge 341 del '95 e del Pia innovazione (pacchetto integrato delle agevolazioni). Nel corso dell'inchiesta erano state già poste sotto sequestro 56 macchine industriali per la produzione di calze e 5 libretti di risparmio nominativi, intestati alla società, il cui saldo complessivo è risultato di oltre 735.000 euro.
Il sistema di frode consisteva - secondo quanto accertato dalla Guardia di Finanza - nel dichiarare agli organi competenti per l'erogazione dei contributi costi, in realtà mai sostenuti, relativi all'acquisto di macchinari e al personale impegnato nelle attività di ricerca e sviluppo, previsti nel programma di realizzazione dell'investimento. A tale scopo la Megatex spa faceva ricorso a false dichiarazioni di notorietà, alla predisposizione di false documentazioni e all'utilizzo di fatture inerenti ad operazioni inesistenti.
Il programma di investimento prevedeva la produzione di calze tecniche, da realizzare in quattro varianti (capacità di superassorbimento del sudore, elasticità, isotermia, realizzazione in fibra di cellulosa). In un'intervista pubblicata il 15 maggio scorso nell'inserto 'Polis' del quotidiano 'Il sole 24 orè, Benisi aveva detto che la Megatex possiede tre brevetti internazionali sperimentati in collaborazione con il Dipartimento dell'Innovazione dell'Università di Lecce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione