Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 01:09

Esce da coma ragazza di Andria

La giovane donna colta da malori tre giorni fa nella cabina spogliatoio di una doccia abbronzante, in un centro estetico. «Siamo moderatamente ottimisti», commenta il primario
ANDRIA (BARI) - E' uscita dal coma, dando «risposte a segnali semplici» la giovane donna che si era sentita male tre giorni fa nella cabina spogliatoio di una doccia abbronzante, in un centro estetico ad Andria.
Alla giovane donna - che è ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Andria - è stato rifatto stamane l'esame della risonanza magnetica. Per i positivi riscontri ottenuti dai medici, è stato deciso di svegliare la giovane, che ha 20 anni, dalla sedazione: la ragazza ha così ripreso coscienza, dato poco fa «risposte a segnali semplici». «Siamo moderatamente ottimisti», commenta il primario del reparto, dott.Salvatore Lacerenza.
La giovane respira ora autonomamente. Per il dott.Lacerenza, non dovrebbe esistere un nesso di causalità tra il malore della giovane e il trattamento abbronzante, che i parenti ritengono fosse stato compiuto dalla ventenne e che, secondo il titolare del centro estetico, non era invece ancora stato fatto. «Certamente - afferma il primario del reparto - ci sarà stata una concomitanza di circostanze», che ha portato alla perdita di conoscenza.
Intanto i carabinieri hanno interrogato tutti coloro che erano nel centro estetico quando si è verificato l'incidente. Devono essere compiuti esami sulle creme solari contenute nel box doccia abbronzante e sugli indumenti che la ragazza indossava quando è svenuta, sequestrati nelle scorse ore. Il sequestro era stato disposto d'urgenza dopo che la sorella della giovane, l'altra sera, aveva dichiarato che la congiunta sicuramente si era sottoposta al trattamento abbronzante perchè era «rossa in viso» e perchè i suoi indumenti erano «sporchi di crema abbronzante».
Per quanto riguarda il box - è stato reso noto - un esperto esaminerà la macchina per stabilire l'orario in cui è stata utilizzata per l'ultima volta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione