Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 08:53

Aborto clandestino: chiesto un fermo

Per una giovane rumena che s'è recata in ospedale, ad Andria, per una emorragia. Secondo i medici è stata causata da un parto. I carabinieri sospettano si sia liberata del feto, gettandolo
ANDRIA - Il sostituto procuratore della Repubblica di Trani Mirella Conticelli ha chiesto al gip la convalida del fermo della 24enne rumena, detenuta presso il carcere di Trani, per presunto aborto clandestino ed occultamento di cadavere che sarà interrogata domani. La ragazza si è presentata in ospedale ad Andria per una emorragia, che secondo i medici, sarebbe stata provocata da un parto. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri la 24enne avrebbe gettato il feto, non ancora ritrovato, in un cassonetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione