Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 01:48

Incidenti e frane, pericolo a Carlantino

Occorrono interventi urgenti «per garantire sicurezza a decine di pendolari che percorrono la provinciale Carlantino-Celenza Valfortore», spiega in una nota il Comune
CARLANTINO (FOGGIA) - Occorrono interventi urgenti «per garantire sicurezza a decine di pendolari che percorrono la provinciale Carlantino-Celenza Valfortore».
E' quanto si sostiene in un comunicato dell' Amministrazione comunale di Carlantino secondo cui «potevano essere ben più gravi le conseguenze dell'incidente che si è verificato lungo la provinciale». Giovedì pomeriggio, infatti, un pullman e un trattore, hanno evitato per pochi centimetri un duro impatto frontale: i mezzi procedevano a un'andatura non molto sostenuta e, ciò nonostante, a causa della carreggiata ristretta, il trattore non è riuscito a evitare l'autobus, toccando quest'ultimo sulla fiancata. Il pullman trasportava gli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale 'Vittorio Emanuele III' di Lucera che, poche ore prima, avevano visitato la diga di Occhito. Il trattore, invece, proveniva da Celenza ed era diretto a Carlantino. «In quel tratto di strada, la carreggiata, già devastata da frane e smottamenti, - si sottolinea nel comunicato - si è ulteriormente ridotta a causa del fango formatosi in seguito alla grandinata di domenica scorsa». «La provinciale in questione è ricca di frane, tanto da diventare - si fa presente - una sorta di cammino a ostacoli. Una strada percorsa da decine di pendolari per arrivare ogni giorno ai luoghi di studio e di lavoro di Lucera e Foggia. Il primo smottamento lo si trova ad appena 700 metri da Carlantino. Poi, in rapida successione, metà carreggiata scompare dietro frane e transenne al chilometro 1,7, 2,4, 2,8».

«Si tratta - è detto ancora nella nota - di movimenti franosi profondi, che si inoltrano sotto la strada e per decine di metri riducono del 50 per cento la carreggiata disponibile al transito delle autovetture. Ma la frana più pericolosa, quella che mette davvero paura, la si trova al chilometro 3,5. Qui la frana - rende noto il Comune di Carlantino - sta avanzando. Lo si vede dalle transenne in legno che oramai non hanno quasi più base su cui poggiare». «E' il punto più critico - si conclude - della provinciale Carlantino-Macchia delle Forche, una strada per cui si dovrebbe decidere la chiusura se non si trattasse dell'unica arteria di comunicazione che collega Carlantino al resto della Capitanata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione