Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 07:47

«Terradamare», il mare incontra l'olio

Il programma delle manifestazioni pugliesi prevede diverse regate veliche alle quali sono abbinati i vari trofei, tra i quali quello Nicolaiano legato al Santo Patrono di Bari
BARI - E' stata presentata oggi a Bari l'edizione 2006 di «Terradamare»: una grande festa del mare, dello sport e del territorio promossa per la valorizzazione dell'olio extra vergine di oliva a denominazione di origine protetta (Dop) «Terra di Bari» e delle produzioni agricole 'Oliveti d'Italià, con il contributo del ministero delle politiche agricole e la collaborazione della Federazione italiana della vela (Fiv) e del Centro Universitario Sportivo (Cus) di Bari.
Il programma delle manifestazioni prevede diverse regate veliche alle quali sono abbinati i vari trofei, tra i quali quello Nicolaiano legato alla tradizione del Santo Patrono di Bari. «Sulla base del successo della scorsa edizione si è deciso di abbinare agli eventi velici un'azione di marketing territoriale», ha spiegato il presidente della camera di Commercio, Luigi Farace, presentando oggi a Bari l'iniziativa. Il presidente di 'Oliveti d' Italià, Nicola Ruggiero, ha sottolineato che ci saranno «manifestazioni su qualità, alimentazione e tutela del consumatore, con la degustazione di piatti tipici a base di oli Dop».

Sui trofei velici si è soffermato il presidente del Coni Puglia, Elio Sannicandro: «La seconda edizione del trofeo Terradamare - ha detto - si svolgerà lungo tre tappe: le prime due sono suddivise in tre prove che saranno tenute nelle acque della provincia di Bari e la terza sarà, invece, la prova d'altura».
Le singole tappe assegneranno alcuni trofei storici della vela barese, come ha spiegato il presidente del Comitato VII zona della Fiv, Raffaele Ricci. La prima tappa si svolge a Bari il 21 maggio, è organizzata dal Cus ed assegna il trofeo Nicolaiano sul percorso a triangolo nelle acque antistanti il Lungomare Nazario Sauro. La seconda tappa si svolge tra Bari e Torre a Mare il 24 ed il 25 giugno, è organizzata dalla Lega navale italiana (Lni) ed assegna il trofeo Claverini. La terza tappa si svolge tra Bisceglie e Trani l'8 luglio, è organizzata dalle locali sezioni del Lni e dal Circolo nautico 'Il Maestralè di Santo Spirito ed assegna i trofei Biscio e Barsotti.
A chiusura del trofeo Terradamare, si svolgeranno la premiazione delle manifestazioni veliche, che si terrà il 15 luglio a Giovinazzo nella Vedetta sul Mediterraneo, e la regata internazionale Bari-Dubrovnik, che si terrà il 22 luglio e sarà riservata a tutte le imbarcazioni delle classi Oms e diporto di lunghezza non inferiore agli otto metri e mezzo.
Il bando di gara è consultabile sul sito internet www.terradamare.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione