Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 01:11

Carabiniere crivellato di colpi. Caccia all'uomo nel Salento

Un uomo, a bordo di un'auto rubata, ha sfondato un posto di blocco alla periferie di Alessano, nel Leccese. Immediatamente è scattato l'inseguimento ma il criminale si è coperto la fuga sparando all'impazzata
BARI - E' caccia all'uomo nel Leccese per rintracciare il criminale che, per coprirsi la fuga dopo aver sfondato un posto di blocco, ha sparato una gragnuola di colpi di pistola cal.7,65, ferendo gravemente un appuntato dei carabinieri. I militari, anche con l'impiego di un elicottero e di unità cinofile, stanno battendo palmo a palmo il Basso Salento.
La sparatoria è avvenuta ieri sera nei pressi del cimitero di Alessano.
L'uomo era a bordo di un'Alfa 164 nera e non si è fermato all'alt. I militari hanno inseguito la vettura che, dopo poco, il conducente ha fermato per fuggire a piedi. Così l'inseguimento è proseguito a piedi ma il fuggitivo - secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri - ha sparato contro i militari. L'appuntato Antonio Sergi, di 40 anni, in servizio a Tricase, è stato raggiunto da tre proiettili, uno al braccio destro, uno all'avambraccio sinistro e uno all'inguine.
I carabinieri hanno risposto al fuoco, ma l'uomo è riuscito a far perdere le proprie tracce.
Il ferito, soccorso dai compagni di lavoro, è stato condotto in ospedale a Tricase, dove i medici hanno escluso pericoli per la sua vita e l'hanno sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per estrargli i proiettili. Al termine dell'operazione, Sergi è stato giudicato guaribile in 30 giorni.
L'Alfa Romeo 164 a bordo della quale era il malfattore è risultata rubata due giorni fa a Maglie. Nell'automobile sono state trovate targhe rubate e un passamontagna.
m.i.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione