Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 02:59

La Taranta, dalla Puglia in Cina

Il festival «La Notte della Taranta», dedicato al recupero della pizzica salentina e al suo incontro con altre sonorità, varca i confini nazionali e continentali e trasporta in Oriente i suoi ritmi
BARI - Il festival musicale «La Notte della Taranta», nato nel 1998 e dedicato al recupero della pizzica salentina e al suo incontro con altre sonorità, varca i confini nazionali e continentali e trasporta in Cina i ritmi percussivi dei tamburelli, il suono degli organetti e dei tanti strumenti a corde e a fiato, le migliori voci della tradizione salentina e l'energia trascinante dell'Orchestra Popolare La Notte della Taranta diretta da Ambrogio Sparagna.
Il 2 maggio prossimo, infatti, il concerto tratto dall'ultima edizione del festival - eseguito nel piazzale di Melpignano (Lecce) lo scorso 27 agosto 2005 - risuonerà nel parco di Chaoyang a Pechino, nell'ambito della terza edizione della «Settimana della musica popolare di Chaoyang», che quest'anno rientra fra le iniziative della prima celebrazione in Cina dell'Anno della cultura Italia-Cina.
Con il festival di musica tradizionale salentina, il Dipartimento della Cultura di Pechino intende rendere omaggio a trentacinque anni di rapporti e scambi culturali fra l'Italia e la Cina divenuti particolarmente intensi soprattutto negli ultimi anni e, nello specifico, vuole promuovere la conoscenza di questa tradizione musicale tipicamente pugliese presso il pubblico cinese. Al concerto saranno invitati non solo i cittadini italiani residenti a Pechino ma, soprattutto, numerosi rappresentanti di compagnie teatrali e musicali di varie nazionalità che operano nella capitale cinese e che hanno rapporti con l'Italia, oltre a studenti e docenti di dipartimenti universitari di musica e danza dell'Università di Pechino.
Il progetto di scambio è curato dagli enti che promuovono il festival: Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione di Comuni della Grecia Salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Princigalli Produzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione