Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 01:54

Altri tre feriti all'Ilva

Gli operai sono rimasti ustionati la notte scorsa in un incidente sul lavoro avvenuto al compartimento bramme dell'Acciaieria 2 dello stabilimento siderurgico di Taranto. Il più grave sarebbe - a quanto hanno reso noto i sindacati - Adriano Carrieri, di 35 anni, di Statte (Taranto), che avrebbe riportato ustioni di secondo grado al volto e alle mani
TARANTO - Tre operai, dipendenti dell'Ilva, sono rimasti ustionati la notte scorsa in un incidente sul lavoro avvenuto al compartimento bramme dell'Acciaieria 2 dello stabilimento siderurgico.
Il più grave sarebbe - a quanto hanno reso noto i sindacati - Adriano Carrieri, di 35 anni, di Statte (Taranto), che avrebbe riportato ustioni di secondo grado al volto e alle mani; l'uomo è ricoverato nel Centro grandi ustionati dell'ospedale Perrino di Brindisi. Gli altri due, Pasquale Nardelli, di 26 anni, di Palagiano (Taranto), e Nicola Esperti, di 27, di Mesagne (Brindisi), avrebbero riportato ustioni di minore entità al volto e sono stati medicati anche loro nell'ospedale brindisino. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, i tre facevano parte di una squadra di pronto intervento e stavano eseguendo una manutenzione su un quadro elettrico quando, all'improvviso, sono stati investiti da una fiammata.
Si tratta del secondo incidente sul lavoro in meno di una settimana all'Ilva di Taranto. Martedì scorso, 18 aprile, nell'area dell'Altoforno 1, un operaio di 47 anni, Antonio Mingolla, di Mesagne (Brindisi), è morto intossicato dalle esalazioni di ossido di carbonio fuoriuscite da una conduttura del gas collegata all'altoforno, su cui stava eseguendo una manutenzione. Nella stessa circostanza altri tre operai sono rimasti intossicati, due dei quali in modo grave. Per protesta i lavoratori del Siderurgico, sia dipendenti dell' Ilva sia di ditte appaltatrici, avevano scioperato dalle 23 di martedì alle 7 di giovedì, aderendo alla protesta indetta da Fim, Fiom e Uilm.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione