Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:15

«Un San Nicola dei baresi»

L'edizione 2006 del Corteo storico è prevista per la sera del 7 maggio prossimo e sarà «non solo per i baresi». Il corteo sarà semplice, si atterrà alle fonti storiche, recupererà la memoria e tutta la tradizione dei cortei degli ultimi anni
BARI - Un corteo storico» dei baresi e non per i baresi che recuperi l'aderenza all'evento storico- religioso dell'arrivo a Bari delle spoglie di San Nicola da Myra, senza reinventarlo e diventando una realtà stabile e riconoscibile». L'edizione 2006 del Corteo storico di San Nicola a Bari previsto per la sera del 7 maggio prossimo, avrà questa connotazione precisa; lo hanno sottolineato l'assessore alla cultura del Comune di Bari, Nicola Laforgia, il priore della Basilica di San Nicola, Padre Damiano Bova, i tre responsabili degli altrettanti progetti che il Comune ha voluto far lavorare in sinergia: Gianni Colajemma della compagnia «Manifattura tabacchi» per la regia, Mimmo Mongelli di «Nuove produzioni spettacolari» per la sceneggiatura e Antonio Minelli del «Teatro della vigne» per la produzione.
Il corteo sarà dunque «semplice, si atterrà alle fonti storiche, recupererà la memoria e tutta la tradizione dei cortei degli ultimi anni - ha spiegato Mongelli - e sarà fedele a quella devozione popolare da cui è nato, percorrendo la città e andando incontro al mare da cui arrivano le spoglie del Santo».
Centrale quest'anno, in omaggio al recupero della verità storica ed alla «proposta di beatificazione - ha aggiunto Padre Bova - la figura dell'Abate Elia che edificò la Basilica di San Nicola e fuse l'identità della città con le reliquie del Santo».
Centrale la traslazione con circa 550 figuranti su un percorso di 3 chilometri che partendo dal Castello Svevo, che è un pretesto scenografico perchè nel 1087 non era ancora stato edificato, coinvolgerà nel percorso di devozione verso il mare e la Basilica il pubblico, anche attraverso elementi scenici collaterali su 5 palchi fissi. E centrali anche le tre barche dei 70 marinai capitanati da Matteo, i tre riferimenti alla carità ed al prestigio di San Nicola: i miracoli delle fanciulle, del grano e dei generali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione